Scadenza: 7 ottobre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Fondazione Pro Valtellina Onlus

Dotazione Complessiva
€ 100.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile

Finalità

Obiettivi generali:

  • Avvicinare le comunità alla conoscenza delle eredità del territorio, fattore di crescita socio-culturale;
  • Ampliare l’offerta culturale promuovendo l’attività bandistica;
  • Coinvolgere pubblici nuovi;
  • Creare occasioni di coesione sociale.

Obiettivi specifici:

  • Potenziare i gruppi bandistici in grado di favorire il senso di appartenenza alla comunità creando opportunità di coesione sociale;
  • Rafforzare le tradizioni creando condivisione tra vecchie e nuove generazioni, riconoscendo il valore del lavoro di gruppo;
  • Promuovere la formazione e il perfezionamento delle figure impegnate nelle attività bandistiche fornendo una preparazione teorica e mediante l’utilizzo degli strumenti a fiato e a percussione;
  • Programmare ed attuare l’attività bandistica su base annuale;
  • Stimolare la partecipazione attiva della comunità (con particolare attenzione ai giovani) alle attività bandistiche e alle iniziative organizzate negli spazi destinati alla fruizione della cultura: musei, biblioteche, aree archeologiche, teatri, sale cinematografiche, spazi all’aperto ecc.

Interventi ammissibili

Il Bando intende promuovere progetti per favorire strategie di valorizzazione del territorio, aspetti che caratterizzano le comunità e le loro identità, anche attraverso l’avvicinamento dei giovani alle attività culturali bandistiche con percorsi educativi e di formazione.

Questa offerta culturale può rappresentare uno strumento di socializzazione e di aggregazione, di crescita culturale e migliore qualità della vita.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando le organizzazioni operanti nella provincia di Sondrio aventi le caratteristiche di Enti privati senza scopo di lucro.

Sono in ogni caso ammissibili al contributo:

  • le organizzazioni iscritte: al registro delle Onlus, ai registri delle associazioni di promozione sociale; ai registri regionali delle organizzazioni di volontariato o all’albo nazionale delle ONG;
  • le cooperative sociali, le cooperative che operano nel settore dellospettacolo, dell’informazionee del tempo libero, le imprese sociali iscritte all’apposita sezione del registro delle imprese.

Gli enti pubblici possono essere ammessi al contributo solo nei casi in cui, alternativamente, siano capofila o partner di progetti con enti del Terzo Settore e si impegnino a cofinanziare, con risorse economiche proprie, quota parte dell’intervento.

Il progetto sarà considerato presentato in rete solo se ciascun soggetto partner (minimo uno oltre il capofila) sosterrà almeno il 10% del costo totale del progetto.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 100.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 60%  

L’importo totale del progetto presentato non potrà essere inferiore a 4.000 Euro e superiore a 7.000 Euro per progetti presentati da singola organizzazione. Se il progetto viene presentato congiuntamente da più organizzazioni, l’importo del progetto non potrà essere superiore a 10.000 Euro.

Per i progetti presentati da una singola organizzazione il contributo non potrà essere inferiore ad 2.400 Euro e non potrà essere superiore a 4.200 Euro.

Per progetti realizzati congiuntamente da più organizzazioni composte da almeno due soggetti, il contributo massimo concesso potrà essere elevato ad 6.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Si tenga presente che verrà riservata particolare attenzione ai progetti in grado di:

  • Sviluppare un rilevante livello di interessi e di partecipazione;
  • Prevedere effettive connessioni con il territorio, anche attraverso collaborazioni con altri soggetti, servizi e organizzazioni locali;
  • Promuovere la messa in rete di associazioni con finalità simili prevedendo modalità innovative nell’organizzazione delle attività, razionalizzando le risorse utilizzate in un progetto unico sul territorio di riferimento;
  • Generare significative esperienze di innovazione.

Attenzione! È fondamentale sapere che riceveranno il contributo solo i progetti che susciteranno da parte di cittadini, imprese, enti pubblici e privati, donazioni in favore della Fondazione per un importo minimo equivalente al 20% del contributo stanziato. Non è possibile utilizzare per la raccolta di donazioni risorse proprie o già in possesso dell’organizzazione. Si consiglia di prendere visione della tabella a pag. 4 del bando che riporta un esempio di progetto.

Consulta scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione vi guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale (Cfr. pag. 5 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. pag. 6 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.