Scadenza
3 dicembre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Ministero dell'Università e della Ricerca

Dotazione Complessiva
€ 9.500.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

Il bando mira a promuovere e favorire la diffusione della cultura tecnico-scientifica, intesa come cultura delle scienze matematiche, fisiche e naturali e delle tecniche derivate, e a contribuire alla tutela e alla valorizzazione dell'imponente patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico conservato in Italia.

Interventi ammissibili

Il bando distingue due diversi ambiti di intervento:

  1. L’Ambito 1 finanzia la realizzazione di progetti di diffusione della cultura scientifica. I progetti devono avere le seguenti finalità:
    • promozione della ricognizione sistematica delle testimonianze storiche delle scienze e delle tecniche conservate nel Paese, nonché delle risorse bibliografiche e documentali per le ricerche di storia delle scienze e delle tecniche;
    • incentivazione, anche mediante la collaborazione con le università e altre Istituzioni italiane e straniere, delle attività di formazione ed aggiornamento professionale richieste per la gestione dei musei, città-centri delle scienze e delle tecniche che ci si propone di potenziare o di istituire;
    • sviluppo della ricerca e della sperimentazione delle metodologie per un'efficace didattica della scienza e della storia della scienza, con particolare attenzione per l'impiego delle nuove tecnologie;
    • promozione dell'informazione e della divulgazione scientifica e storico-scientifica, sul piano nazionale e internazionale, anche mediante la realizzazione di iniziative espositive, convegni, realizzazioni editoriali e multimediali;
    • promozione della cultura tecnico-scientifica nelle scuole di ogni ordine e grado, anche attraverso un migliore utilizzo dei laboratori scientifici e di strumenti multimediali, coinvolgendole con iniziative capaci di favorire la comunicazione con il mondo della ricerca e della produzione, così da far crescere una diffusa consapevolezza sull'importanza della scienza e della tecnologia per la vita quotidiana e per lo sviluppo sostenibile della società.

 

  1. LAmbito 2 finanzia Accordi di programma, finalizzati alla realizzazione congiunta degli obiettivi della Legge n. 113/91. I progetti devono presentare le seguenti finalità:
    • riorganizzare e potenziare le Istituzioni impegnate nella diffusione della cultura tecnico-scientifica e nella valorizzazione del patrimonio tecnico-scientifico di interesse storico, nonché favorire l'attivazione di nuove Istituzioni e città-centri delle scienze e delle tecniche sull'intero territorio nazionale;
    • promozione della ricognizione sistematica delle testimonianze storiche delle scienze e delle tecniche conservate nel Paese, nonché delle risorse bibliografiche e documentali per le ricerche di storia delle scienze e delle tecniche;
    • incentivazione, anche mediante la collaborazione con le università e altre Istituzioni italiane e straniere, delle attività di formazione ed aggiornamento professionale richieste per la gestione dei musei, città-centri delle scienze e delle tecniche che ci si propone di potenziare o di istituire;
    • sviluppo della ricerca e della sperimentazione delle metodologie per un'efficace didattica della scienza e della storia della scienza, con particolare attenzione per l'impiego delle nuove tecnologie;
    • promozione dell'informazione e della divulgazione scientifica e storico-scientifica, sul piano nazionale e internazionale, anche mediante la realizzazione di iniziative espositive, convegni, realizzazioni editoriali e multimediali;
    • promozione della cultura tecnico-scientifica nelle scuole di ogni ordine e grado, anche attraverso un migliore utilizzo dei laboratori scientifici e di strumenti multimediali, coinvolgendole con iniziative capaci di favorire la comunicazione con il mondo della ricerca e della produzione, così da far crescere una diffusa consapevolezza sull'importanza della scienza e della tecnologia per la vita quotidiana e per lo sviluppo sostenibile della società.

Saranno tenuti in maggiore considerazione i progetti volti a promuovere una migliore fruibilità delle attività nel periodo post-Covid, che sappiano coinvolgere attivamente i cittadini e sensibilizzare gli stakeholders sulle tematiche di maggiore rilevanza in ambito scientifico, attraverso strategie di rete a livello locale, nazionale o internazionale e attraverso approcci multi-canale, in grado di coinvolgere diversi attori, tipi di pubblico e settori della conoscenza.

I progetti dovranno avere come durata:

  • Ambito 1: durata massima di 12 mesi.
  • Ambito 2: durata massima di 24 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare agli Ambiti di intervento 1 e 2:

  • Istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;
  • Soggetti pubblici;
  • Persone giuridiche private.

In aggiunta, possono partecipare all’Ambito 2:

  • Amministrazioni dello Stato;
  • Università.

I partecipanti devono avere sede legale in Italia e prevedere tra i propri fini la diffusione della cultura tecnico-scientifica, la tutela e la valorizzazione del patrimonio naturalistico, storico-scientifico, tecnologico ed industriale conservato nel nostro Paese, e la realizzazione di attività di formazione e di divulgazione al fine di stimolare l'interesse dei cittadini ed in particolare dei giovani ai problemi della ricerca e della sperimentazione scientifica.

I progetti possono essere presentati sia in forma singola che associata.

Ogni soggetto può partecipare ad una sola domanda come soggetto “proponente” o, in alternativa come soggetto “capofila” o “partner”.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: circa 9.500.000 Euro

  • Ambito 1: 4.871.182,90 Euro

Contributo minimo per progetto: 30.000 Euro

Contributo massimo per progetto: circa 80.000 Euro

Quota di co-finanziamento: 80%

  • Ambito 2:4.545.591,45 Euro

Contributo minimo per progetto:210.000 Euro

Contributo massimo per progetto: circa 640.000 Euro

Quota di co-finanziamento: 80%

Link e Documenti

Sito web per documenti e formulari

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Si fa presente che per entrambi gli ambiti di intervento, nel caso di progetti congiunti, il soggetto capofila dovrà sostenere in misura maggioritaria, e comunque in misura non inferiore al 40%, le spese del progetto. Ciascun partner progettuale dovrà sostenere le spese del progetto in misura non inferiore al 20% e non superiore al 30%.

L’erogazione dei contributi avverrà con una prima erogazione, a titolo di anticipo, in misura del 60% del contributo riconosciuto, non sarà quindi necessario anticipare i costi con risorse proprie. Tuttavia, nel caso in cui il soggetto beneficiario del contributo sia un soggetto privato l’erogazione dell’anticipo avverrà previa presentazione di idonea garanzia fideiussoria.

È consigliabile dedicare particolare attenzione, già nella fase di definizione dell’idea progettuale, ai criteri di valutazione specificati nel bando e, in particolare, al primo criterio (quello che assicura più punti):

a) qualità del progetto in termini di competenze coinvolte, risposta stabile e pervasiva alle esigenze di diffusione della cultura scientifica su più ambiti territoriali, capacità di attivare sinergie con altri soggetti e collegamenti funzionali ad altri progetti/programmi, fattibilità sia tecnica che finanziaria (max 20 punti);

b) qualità dei proponenti in termini di competenza ed esperienza nell’attività di diffusione della cultura scientifica, capacità gestionali e relazioni esterne, capacità di autofinanziamento del progetto (max 10 punti);

c) ricadute dei risultati attesi con particolare riferimento alla potenzialità degli stessi a contribuire alla diffusione della cultura scientifica su scala nazionale (max 10 punti);

d) originalità e grado di innovazione delle attività (max 10 punti);

e) congruità e pertinenza dei costi (max 10 punti).

Saranno inseriti in graduatoria i progetti che abbiano conseguito un punteggio complessivo pari ad almeno 40 punti rispetto ai 60 conseguibili e sono ammessi al finanziamento nei limiti delle risorse complessive disponibili.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 9.500.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti