Scadenza: 31 dicembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Veneto

Dotazione Complessiva
€ 50.000
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

La Regione Veneto ha approvato lo schema di Protocollo di Intesa tra Regione e Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto finalizzato allo sviluppo di competenze in materia di storia e cultura del Veneto e di storia dell'emigrazione veneta negli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Le parti si impegnano a collaborare per sviluppare azioni volte a rafforzare negli studenti l’acquisizione di competenze in ambito storico, letterario, artistico archeologico e ambientalistico e a sostenere iniziative di formazione dei docenti nelle materie oggetto del Protocollo stesso.

Il bando, pubblicato in attuazione di tale Protocollo, è volto alla presentazione di progetti per lo sviluppo delle competenze in materia di storia e cultura del Veneto nelle Istituzioni scolastiche, statali e paritarie, del primo e del secondo ciclo di istruzione e nelle Scuole di Formazione Professionale del Veneto per l’anno scolastico-formativo 2022-2023.

Interventi ammissibili

Ogni Istituzione scolastica o Scuola di Formazione Professionale potrà proporre un solo progetto riferito a uno o più percorsi formativirivolti a studenti su specifiche tematiche a sostegno della didattica della storia e della cultura del Veneto e della storia dell’emigrazione veneta. In particolare, i progetti potranno trattare una delle seguenti aree tematiche:

  • ambiente e natura;
  • Veneto tra minoranze linguistiche antiche e moderne;
  • cibo e alimentazione;
  • letteratura;
  • emigrazione veneta;
  • geo-storia;
  • eccellenze artigiane venete;
  • arti e mestieri.

Per eccellenze artigiane venete e arti e mestieri si riportano a titolo di esempio: l’arte della lavorazione del vetro, l’arte della lavorazione del mosaico, l’arte della lavorazione del tessuto antico e del restauro, ecc.

Ciascun progetto deve essere rivolto ad almeno due classi, che potranno attuare una progettualità comune.

I destinatari dell’iniziativa sono tutti gli studenti e le studentesse delle Scuole del Veneto del primo e del secondo ciclo statali, paritarie e degli Enti locali, e delle Scuole di Formazione Professionale.

I progetti che coinvolgano più gradi o presentati da un Istituto capofila per più istituti possono comprendere anche interventi dedicati ai bambini delle scuole d’infanzia

Gli interventi relativi alle azioni per studenti dovranno essere realizzati nell’anno-scolastico formativo 2022/2023. Per il riconoscimento del contributo i percorsi non potranno essere avviati dopo il 31 marzo 2023 e dovranno essere conclusi entro il 31 agosto 2023.

Chi può partecipare

La domanda di partecipazione al Bando può essere presentata dai seguenti soggetti:

  • Istituti scolastici del Veneto di primo e di secondo ciclo, statali, paritari e degli Enti locali;
  • Scuole di Formazione Professionale accreditate che erogano percorsi di istruzione e formazione professionale.

Sono possibili accordi di rete stipulati dall’Istituzione scolastica proponente in relazione al progetto destinato a studenti di Istituti scolastici diversi.

Entità del contributo

La dotazione finanziaria complessiva dell’iniziativa è pari a 45.500 Euro, ripartita come segue:

  • 45.500 Euro: contributi per percorsi rivolti a studenti;
  • 1.500 Euro: contributo alla ‘scuola polo’ a titolo di compartecipazione dei costi sostenuti per le attività amministrative necessarie alla gestione dell’iniziativa e per la realizzazione di un dossier digitale che raccolga i progetti realizzati dalle scuole;
  • 3.000 Euro: per il rimborso delle spese sostenute dai docenti individuati dall’USRV.

A ciascun progetto utilmente collocato nella graduatoria di merito, sarà riconoscibile un contributo regionale per un importo non superiore a:

  • 3.000 Euro per progetti di istituto destinati a più classi dello stesso grado, ordine o indirizzo;
  • 4.000 Euro per progetti destinati a più classi appartenenti a gradi, ordini o indirizzi diversi dello stesso istituto, con articolazione modulare differenziata in base al grado, ordine o indirizzo di destinazione dell’intervento formativo;
  • 5.000 Euro per progetti destinati a studenti di Istituti scolastici diversi presentati attraverso un istituto capofila.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. par. 6, pagg. 5-6 dell’Allegato B).

È molto importante leggere attentamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri, infatti, ti consentirà di comprendere se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di stesura del progetto, i criteri di valutazione rappresenteranno la tua guida per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Si consiglia di prestare molta attenzione ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio, perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. par. 10, pagg. 7-10 dell’Allegato B).

Hai bisogno di ulteriori informazioni? Contatta i seguenti recapiti telefonici:

  • 041/2795349
  • 041/2795032
  • 041/2795989
Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.