Scadenza: 22 giugno 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Comune di Fano - Regione Marche

Dotazione Complessiva
€ 207.440
Finanziamento Massimo
€70.000
Co-finanziamento
100%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il Comune di Fano intende finanziare progetti creativi diretti a innovare l'esperienza del carnevale.

Il bando tende ad individuare imprese da sovvenzionare con lo scopo di ottenere progetti e realizzazioni di prototipi per nuovi carri per il       che riassumano ed applichino le caratteristiche di innovazione alla base della Strategia ITI.

Interventi ammissibili

Il bando intende sostenere la produzione di un prototipo di carro allegorico che rispetti la tradizione creativa dei maestri carristi del carnevale di Fano, ma parimenti rivoluzioni i congegni di movimentazione e funzionamento. Il prototipo dovrà rappresentare un nuovo tipo di carro allegorico che si qualifichi per un elevato grado di innovazione che sarà la cifra del nuovo carnevale di Fano: il carnevale più vecchio del mondo dovrà diventare il Carnevale più nuovo del mondo. Il modello prototipale di carro dovrà risultare da soluzioni assolutamente innovative, tecnologiche e/o non tecnologiche e soddisfare massimamente caratteri di originalità e sostenibilità.

Tra i suoi obiettivi, il bando prevede anche l’acquisizione di una sorta di manuale che riferisca del processo metodologico e pratico che ha portato alla realizzazione del prototipo di carro allegorico. Si presume infatti che il prototipo deriverà dalla collaborazione fra competenze diverse: creative, culturali, ingegneristiche, tecnico-meccaniche, informatico-digitali ecc., e che seguirà processi innovativi di ideazione, modellazione, costruzione, verifica, realizzazione.

Saranno sostenuti i progetti migliori dal punto di vista della qualità e dell’efficacia nel generare impatti significativi per il territorio.

I progetti presentati dalle imprese dovranno essere orientati in particolare a:

  • rafforzare la capacità di risposta delle aziende alla capacità di innovazione derivante dalle nuove tecnologie, dalle esigenze di sostenibilità ambientale e dalle nuove modalità di fruizione delle manifestazioni culturali;
  • valorizzare e riqualificare le attività nelle aree urbane in armonia con il contesto culturale, sociale, architettonico;
  • favorire la crescita, in particolare di micro, piccole e medie attività commerciali e dell’artigianato artistico e di qualità, in un’ottica di implementazione di attrattività, vivibilità e sicurezza;
  • favorire un qualificato livello di animazione economica, sociale e culturale;
  • sostenere lo sviluppo e la crescita di iniziative legate al sistema culturale e creativo, in accordo con le nuove esigenze determinate dall’emergenza epidemiologica.

Gli interventi dovranno essere localizzati sul territorio del comune di Fano e Pesaro.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando le micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata.

I beneficiari dovranno avere sede operativa nei Comuni di Fano e Pesaro e codice ATECO primario o secondario in una delle categorie inserite in Appendice A.1 (Cfr. pag. 24 del bando).

Nel caso in cui le imprese proponenti intendano presentare domanda in forma associata, esse dovranno risultare, alla data di presentazione della domanda, in una delle seguenti costituite o costituende tipologie:

  • raggruppamento temporaneo di imprese (RTI);
  • contratto di rete;
  • forme similari giuridicamente riconosciute.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 207.440,53 Euro

Contributo massimo per progetto: 70.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 100%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Determinazione n. 533 del 04/03/2022

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Art. 3.2, pag. 6 del bando).

Leggi scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 5.3, pagg. 10-12 del bando).

Attenzione! Il bando indica specifici criteri di priorità da applicare alle proposte arrivate a pari merito. Assicurati di avere ben chiare queste priorità già dalle primissime fasi della progettazione, per aumentare le tue chances di aggiudicazione.

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. Art. 6.5, pag. 15 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato (tel.: 0721.887413; email: danilo.carbonari@comune.fano.pu.it).

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.