Progetto CVoucher: contributi alle PMI europee per lo sviluppo di modelli di business circolari

Scadenza
30 ottobre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

C-Voucher (Progetto europeo finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020)

Finanziamento Massimo
€ 15.000
Vai al bando
Pubblicato sulla piattaforma il 3 Agosto 2020
-82 giorni alla scadenza del bando

Finalità

  • C-Voucher è un progetto europeo finanziato nell'ambito del programma Horizon 2020 che mira a creare catene di valore legate all'economia circolare nelle industrie tradizionali
  • Il bando mira a selezionare 24 PMI provenienti da specifici settori (Manifattura, Tessile, Crescita Blu, Agroalimentare e Salute) che vogliono avvicinarsi alla transizione verso modelli di business di economia circolare
  • Le PMI selezionate saranno inserite in un programma di 3 mesi volto a sviluppare un nuovo modello di business in un’ottica di economia circolare. L’obiettivo finale è la creazione di un Business Case specifico per ogni impresa selezionata

Interventi ammissibili

Ambiti di intervento

I progetti devono rispondere alla sfida di come rendere le operazioni più efficienti sotto il profilo dello sfruttamento delle risorse.

A tal fine, C-Voucher fornisce un documento di supporto, ovvero un catalogo delle sfide specifiche per ogni settore che possono essere affrontate dai candidati. Il catalogo deve essere utilizzato come fonte d’ispirazione. È infatti consentito affrontare anche altre tipologie di sfide non specificate nel catalogo.

Si elencano di seguito i principali ambiti identificati dal soggetto promotore:

  • Crescita Blu: mancanza di alternative alle batterie utilizzate per lo stoccaggio di energia nelle boe, elevato utilizzo di plastica nella produzione di boe, elevato impatto ambientale dell'industria marittima
  • Tessile: problemi con i processi di smistamento dei materiali (mancanza di soluzioni automatiche), difficoltà nella stima della qualità dei tessuti usati raccolti, accesso ai materiali, mancanza di soluzioni di riciclaggio per i tessuti
  • Salute: mancanza di metodi di gestione adeguati per i farmaci inutilizzati (derivanti dalla sovrapproduzione, conservati nei magazzini) e inutilizzabili (imballaggi danneggiati), difficoltà nel riciclaggio dei rifiuti sanitari
  • Manifattura: difficoltà nel riciclaggio di materiali misti, accesso a bio-plastiche adatte alla produzione, mancanza di soluzioni per lo smaltimento selettivo e lo smistamento dei prodotti, bassa qualità dei materiali riciclati
  • Agroalimentare: problemi con lo stoccaggio e la manutenzione dei sottoprodotti (es. Cereali esausti), soluzioni insufficienti per la decomposizione dei rifiuti, alti livelli di rifiuti (alghe)nelle aree costiere europee


Per le imprese che intendono affrontare la transizione verso un modello di business circolare, il bando prevede 2 differenti percorsi:

  1. Incorporare una delle soluzioni circolari già sviluppate nel contesto del Progetto C-Voucher (è possibile consultare la sezione delle Soluzioni circolari su https://call-foradopters.fundingbox.com/)
    NB.La replica di una soluzione circolare sviluppata con successo in / da altre PMI dovrebbe essere intesa come un processo di "ispirazione". Queste soluzioni dovrebbero essere adattate al profilo aziendale della specifica realtà
     
  2. Sviluppare e adottare nuove soluzioni,ispirandosi ad uno o più degli elementi costitutivi dell'economia circolare elencati di seguito e creare una nuova prospettiva aziendale basata su di essi:
    • Simbiosi industriale
      Esistono due concetti di simbiosi industriale:
      • (1) un concetto classico di flussi di risorse materiali
      • (2) un concetto dell'era digitale basato sui flussi di conoscenza attraverso le reti
         
    • Efficienza delle risorse materiali
      È il processo di riduzione di un numero di risorse materiali necessarie per produrre un'unità di un prodotto o servizio, o semplicemente come "fare di più con meno"
       
    • Energie rinnovabili ed efficienza energetica
      È la riduzione del consumo di combustibili fossili e il contenimento delle emissioni di gas serra
       
    • Prodotti biologici
      L'agricoltura moderna, per lo più dipendente da pesticidi e fertilizzanti, ha danneggiato l'ambiente e la qualità dei prodotti agricoli
       
    • Estensione del ciclo di vita del prodotto
      L'idea è progettare prodotti che possano durare più a lungo, ripararli, riutilizzarli e riciclarli
       
    • Economia delle prestazioni
      Si tratta di "vendere beni come servizi attraverso l'affitto, affittare e condividere modelli di business" o fornire prodotti come servizi (Stahel, 2016). Secondo il concetto di economia delle prestazioni, il numero di unità di prodotti fabbricatediminuirà, ma aumenterà il ricavo per ogni unità prodotta
       
    • Sharing economy
      Implica “l'attività peer-to-peer di ottenere, dare o condividere l'accesso a beni e servizi”. Ovviamente, le persone hanno condiviso / scambiato prodotti per migliaia di anni, ma lo scambio di oggi può avvenire tramite Internet su scala molto più ampia, estendendo i vincoli geografici
       
    • Economia della piattaforma
      Facilita lo scambio di informazioni e le interazioni dirette tra acquirenti e venditori su scala globale


Al fine di raggiungere l'obiettivo finale del programma, ovvero la creazione di Casi Aziendali, i beneficiari possono svolgere le seguenti attività che riceveranno il supporto finanziario:

  • ricerca di modelli di business, concetti, approcci e strumenti di economia circolare
  • attività di analisi e creazione riguardo l'adozione delle Circularity Solutions
  • elaborazione dei Business Case (da soli o insieme / guidati da un Designer-in-Residence dedicato)
  • creazione della versione finale dei Business Case
  • analisi dei potenziali passi successivi finalizzati alla transizione da modelli di business lineari a circolari

Chi può partecipare

  • Il bando è aperto alle PMI europee legalmente stabilite in uno dei paesi ammissibili, tra cui rientra l’Italia
  • Una PMI sarà considerata tale se è conforme alla raccomandazione dellaCommissione Europea 2003/361 /CE
    In sintesi, i criteri che definiscono una PMI sono:
    • Organico in unità di lavoro annuale (ULA) inferiore a 250
    • Fatturato annuo inferiore o uguale a 50.000.000 Euro o totale di bilancio annuo inferiore o uguale a 43.000.000 Euro
  • È possibile presentare una sola proposta

Entità del contributo

Contributo massimo erogabile per ogni singola impresa: 15.000 Euro

  • Oltre al contributo economico i vincitori potrannobeneficiare di un’attività di mentoring da parte di esperti al fine di divenire soggetto operante nel settore dell'economia circolare
  • Nello specifico, il Value Chain Replication Program (fino a 3 mesi di durata totale) offre i seguenti servizi:
    • servizi di mentoringattraverso sessioni con un Designer-in-Residence dedicato (un esperto a supporto della fase creativa dello sviluppo del Business Case)
    • servizi di supporto e coachingda tutor aziendali ed esperti di finanziamenti pubblici e privati nell'individuazione di ulteriori finanziamenti

Link e Documenti

Pagina web per documenti e formulari

Bando  

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

  • Nell'ambito di questo bando possono essere considerate anche
    • aziende che hanno già mosso i primi passi verso la trasformazione in economia circolare
    • società di recente costituzione se:
      • hanno conoscenza ed esperienza adeguate del dominio e della catena del valore di cui fanno parte
      • generano reddito
         
  • Le proposte vanno inviate in inglese (in tutte le sue parti) pena l’esclusione dalla procedura di valutazione. L'inglese è anche l'unica lingua ufficiale durante l'intera durata del programma di circolarità. Ciò significa che eventuali deliverable richiesti saranno ammessi solo se presentati in inglese
     
  • Il supporto finanziario verrà fornito dopo che il Business Case sarà stato presentato nella sua versione finale e sarà stato convalidato con successo dal C-Voucher Mentoring Committee. L'avvenuta convalida sarà confermata dal Comitato Mentori nella relazione finale e solo allora il denaro sarà trasferito sul conto dei Beneficiari
     
  • Il sistema di pre-punteggio sarà utilizzato solo nel caso in cui il numero di Proposte Idonee sia superiore a 100; in questo caso, le proposte ammissibili verranno automaticamente valutate dall'acceleratore FundingBox secondo i seguenti criteri:
    • Componente dell'innovazione
    • Impatto
    • Scalabilità
    • Competenza del team
       
  • Per ogni articolo verranno definite diverse opzioni e punteggi. Ciascun candidato selezionerà l'opzione che meglio descrive le caratteristiche del proprio progetto in relazione a ciascuna domanda. In totale, una proposta può ottenere fino a 20 punti

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Finanziamento Massimo
€ 15.000
Vai al bando
Pubblicato sulla piattaforma il 3 Agosto 2020
-82 giorni alla scadenza del bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata