Scadenza: 2 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

GAL Riviera dei Fiori – Regione Liguria

Dotazione Complessiva
€ 176.528
Finanziamento Massimo
€90.000
Finanziamento Minimo
€80.000
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando intende favorire lo sviluppo sociale del territorio, attraverso l’attivazione di una rete di servizi alla persona, promuovendo la multifunzionalità delle attività agricole. L’obiettivo prioritario è lo sviluppo territoriale equilibrato e sostenibile delle economie e delle comunità rurali, compresi la creazione e il mantenimento di posti di lavoro.

Interventi ammissibili

Il progetto potrà riguardare interventi a favore della popolazione nell’ambito delle seguenti tematiche: anziani, infanzia, sanità e trasporti.

Il bando intende fornire sostegno per la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l’educazione ambientale e alimentare.

Nell’ambito della tipologia di intervento sopra descritta dovranno essere attivate almeno una delle seguenti tipologie di intervento:

  • Aiuto all’avvio di imprese per attività non agricole in aree rurali limitatamente all’avvio di attività al servizio della persona: sono ammissibili gli interventi relativi all’avvio di nuove attività nel settore dei servizi alla persona rivolta a bambini in età prescolare e scolare, anziani e soggetti non autosufficienti;
  • Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole (Cfr. pagg. 9-10 del bando);
  • Investimenti per attività ricreative, culturali e altri servizi per la popolazione rurale: gli investimenti possono riguardare esclusivamente le spese relative agli investimenti di realizzazione di infrastrutture o servizi ad uso della collettività. Il proprietario/gestore deve pertanto garantire l’accessibilità a tutti gli utenti potenziali dell’infrastruttura o del servizio realizzato (Cfr. pagg. 10-11).

Gli investimenti devono essere localizzati nei comuni ricompresi nell’area del GAL Riviera di Fiori.

Sono ammissibili investimenti inerenti beni immobili nella disponibilità certa del beneficiario (proprietà, usufrutto o contratto d’affitto per tutto il vincolo di destinazione d’uso).

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando esclusivamente i Gruppi di Cooperazione (GC) tra partner coinvolti nelle attività previste nel progetto di cooperazione stesso.

Possono fare parte dell’aggregazione i seguenti soggetti:

  • imprenditori agricoli singoli e associati, operanti in Liguria;
  • istituzioni pubbliche, che costituiscono il sistema territoriale dei servizi sociali e sociosanitari (ASL, Comuni, Distretti Socio Sanitari);
  • prestatori di servizi riconosciuti dalla Regione;
  • soggetti privati del Terzo Settore,che in varia forma risultano correlati alla tematica dell’agricoltura sociale;
  • PMI;
  • altri soggetti della società civile che svolgono un ruolo attivo nelle attività previste nel progetto di cooperazione, intendendosi per “ruolo attivo” una collaborazione/attività volta a sostenere il raggiungimento dell’obiettivo progettuale anche in assenza di costi a carico del progetto stesso.

Il Gruppo di Cooperazione essere composto da almeno due soggetti, di cui uno pubblico e l’altro operante nel settore agricolo (imprese agricole).

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 176.528,95 Euro

Contributo minimo per progetto: 80.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 90.000 Euro

Quota di cofinanziamento:

  • Sostegno per la diversificazione delle attività agricole in attività riguardanti l’assistenza sanitaria, l’integrazione sociale, l’agricoltura sostenuta dalla comunità e l’educazione ambientale e alimentare: 100% della spesa ammissibile
  • Aiuto all’avvio di imprese per attività non agricole in aree rurali limitatamente all’avvio di attività al servizio della persona: il sostegno per l’insediamento in attività extra-agricole è limitato alle zone “D” ed è pari a 15.000 Euro;
  • Investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole: 50% della spesa ammissibile;
  • Investimenti per attività ricreative, culturali e altri servizi per la popolazione rurale: 100% della spesa ammissibile.

Non sono ammissibili le domande che determinano un contributo di importo inferiore a 3.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Al momento di presentazione della domanda di aiuto il richiedente deve presentare un Piano di Sviluppo Aziendale (PAS), avente i contenuti minimi elencati a pagg. 14 e ss. del bando).

L’ammissibilità dell’iniziativa è subordinata alla presenza di un accordo di cooperazione tra soggetti pubblici e privati in merito alla programmazione e gestione dei servizi. I criteri di selezione che serviranno a selezionare il Gruppo di Cooperazione sono elencati a pagg. 16 e ss. del bando.

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. pagg. 22 e ss. del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Attenzione! Il bando indica uno specifico criterio di priorità da applicare alle proposte arrivate a pari merito. Assicurati di avere ben chiare queste priorità già dalle primissime fasi della progettazione, per aumentare le tue chances di aggiudicazione.

Non aspettare fino all’ultimo momento per inviare il progetto!È sempre consigliabileinviare la domanda con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza per evitare problemi tecnici dell’ultimo minuto (es. congestione del portale web dedicato).

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.