Scadenza: 3 maggio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione europea – Single Market Programme

Dotazione Complessiva
€ 4.000.000
Finanziamento Massimo
€2.000.000
Finanziamento Minimo
€60.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Il Programma per il mercato unico (SMP)è stato predisposto con il fine di sostenere e rafforzare la governance e il funzionamento del mercato unico. In questo contesto, il bando intende affrontare alcuni temi della strategia di accesso ai mercati per le PMI.  In particolare, gli interventi previsti si concentrano sugli appalti pubblici per l’innovazione. Lo scopo è rafforzare il mercato interno attraverso le innovazioni, stimolando così la transizione verso un’economia più competitiva, digitale, verde e sociale e rafforzare la competitività e la sostenibilità delle imprese dell’Unione, in particolare le PMI.

La Commissione Europea intende infatti sviluppare ulteriormente il potenziale degli appalti pubblici di innovazione in tutta l'UE. Questo è possibile se gli acquirenti pubblici con esperienza pratica in questo campo possono trasmettere le loro conoscenze a quanti abbiano esperienza nulla o limitata. L'azione darà la possibilità di costruire un'ampia base di riferimento per le attività concernenti gli appalti per l'innovazione e una rete di acquirenti, che sarebbe poi aperta ai nuovi arrivati. Oltre ai costi associati alla creazione dei workshop e della rete, i partecipanti riceveranno un sostegno finanziario per acquisti di soluzioni innovative.

Gli obiettivi specifici del bando sono:

  • Utilizzare gliappalti pubblici come strumento per promuovere l'innovazione in aree di forte interesse pubblico;
  • Creare un valore sociale positivo generale attraverso l'innovazione acquisita/sviluppata, in particolare nell'area della trasformazione digitale, della salute pubblica e della trasformazione verde;
  • Contribuire allo sviluppo di capacità e al trasferimento di conoscenze sugli appalti pubblici di innovazione, aumentando il numero di committenti coinvolti nell'azione collaborativa come attori, seguaci o osservatori e sviluppando strumenti e conoscenze per replicare gli appalti sviluppati per l'innovazione.

Interventi ammissibili

Il bando intende finanziare consorzi che dovranno progettare e attuare nuovi procedimenti in relazione agli appalti pubblici per l’innovazione. 

L'appalto pubblico dell'innovazione si riferisce in generale a qualsiasi appalto pubblico che rappresenta uno o entrambi i seguenti aspetti:

  • Acquisto del processo di innovazione;
  • Acquisto dei risultati dell’innovazione.

Le proposte dovranno affrontare le seguenti priorità:

  • Creare una visione chiara su un problema che ha bisogno di innovazione: lavorare su soluzioni innovative;
  • Impatto nell’Unione e PMI: i progetti devono semplificare l’accesso delle PMI agli appalti di situazioni innovative;
  • Sviluppare la dimensione critica sul lato degli acquirenti;
  • Realizzare e implementare;
  • Capacity buiding, modulabilità, replicabilità e diffusione dell’appalto per l’innovazione.

Le attività ammissibili possono essere (elenco non esaustivo):

  • Gestione del progetto e coordinamento del consorzio del progetto;
  • Valutazione dei bisogni/ricerca di mercato
  • Predisposizione dei documenti di gara (specifiche, contratti, procedura);
  • Approccio di mercato e impegno congiunto;
  • Attività relative agli appalti (preparazione e pubblicazione della gara d'appalto, costi di selezione e valutazione, aggiudicazione e attuazione del contratto);
  • Attività di diffusione e comunicazione dei costi, compresa la realizzazione di un modello di replica dell’appalto con istruzioni, consigli e suggerimenti, ecc.;
  • Attività legate alla creazione dei laboratori e della rete, attività di capacity building e mentoring.

La duratadel progetto deve essere compresa tra i 24 e i 48 mesi.

Chi può partecipare

Possono partecipare gli enti pubblici o privati stabiliti in uno Stato membro dell'UE (compresi i paesi e territori d'oltremare) o in un paese dello Spazio Economico Europeo (EEA) e in uno dei paesi associati alla sezione COSME del Programma per il mercato unico (SMP) o in paesi che hanno in corso negoziati per un accordo di associazione e in cui l'accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione.

Attenzione! Le persone fisiche non possono partecipare, ad eccezione dei lavoratori autonomi.Gli enti che non hanno personalità giuridicasecondo loro diritto nazionale possono eccezionalmente partecipare, a condizione che i loro rappresentanti abbiano la capacità di assumere obblighi giuridici per loro conto e offrano garanzie per la protezione degli interessi finanziari dell'UE equivalenti a quelle offerte dalle persone giuridiche.

Composizione del partenariato

Le proposte devono essere presentate da un consorzio di almeno 2 acquirenti pubblici (beneficiari; non enti affiliati) che agiscono in qualità di autorità aggiudicatrice (acquirente pubblico), stabiliti in 2 diversi paesi ammissibili,eche devono effettivamente proporre l'acquisto di innovazione.

Ai fini del bando, per acquirente pubblico è da intendersi un’entità definita come amministrazione aggiudicatrice ai sensi delle disposizioni nazionali in materia di appalti pubblici che recepiscono le direttive UE sugli appalti pubblici. Gli acquirenti pubblici possono anche essere entità che agiscono per conto delle autorità pubbliche con un chiaro potere delegato ad agire come amministrazione aggiudicatrice, applicando la rispettiva legge nazionale sugli appalti pubblici e finanziando l'acquisto con fondi pubblici.

Entità del contributo

Il contributo complessivo messo a bando è stimato a 4.000.000 Euro.

È previsto un contributo massimo di 2.000.000 Euro per progetto. Attenzione! Ciò non preclude la presentazione/selezione di proposte che richiedono altri importi.

Il contributo minimo richiedibile ammonta a 60.000 Euro, al di sotto del quale la richiesta non verrà esaminata.

I costi saranno rimborsati al tasso di finanziamento fissato nel Contratto di sovvenzione (50%).

Attenzione! Si prevede di finanziare da due a tre proposte (indicativamente).

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Work Programme

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo. I candidati devono avere risorse stabili e sufficienti per implementare con successo i progetti e contribuire con la loro quota (Cfr. Paragrafo 7, pagg. 16 e seguenti del bando).

È fondamentale che il progetto dimostri attinenza alle priorità politiche indicate nel bando! Prendi del tempo per analizzare le politiche richiamate (Cfr. pagg. 7 e seguenti del bando) e proponi un progetto che contribuisca al loro raggiungimento.

Considerando che verranno finanziate al massimo tre proposte, si consiglia di partecipare solo se si ha un’effettiva esperienza e capacità operativa nel settore di riferimento.

Il bando risulta molto competitivo.

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.