Scadenza: 19 ottobre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Commissione Europea - Just Transition Mechanism (JTM)

Dotazione Complessiva
€ 1.459.500.000
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Difficile

Finalità

Il bando consiste in un invito a presentare proposte nel campo della transizione giusta verso un'economia neutrale dal punto di vista climatico, nell'ambito dello Strumento di prestito per il settore pubblico del Meccanismo per una transizione giusta (JTM). Quest’ultimo fa parte del Piano europeo di investimenti del Green Deal, per garantire che nessuno e nessuna regione sia lasciata indietro nella transizione verso un'economia neutrale dal punto di vista climatico. Esso fornisce sostegno alle regioni più colpite e le aiuta ad alleviare i costi socio-economici della transizione.

Il terzo pilastro del Meccanismo, chiamato Strumento di prestito per il settore pubblico (PSLF), combina sovvenzioni e prestiti erogati dalla Banca Centrale degli investimenti (BEI).

Il PSLF intende aumentare gli investimenti del settore pubblico che rispondono alle esigenze di sviluppo dei territori identificati nei Piani Territoriali per una Transizione Giusta, facilitando il finanziamento di progetti che non generano flussi di entrate sufficienti a coprire i costi di investimento.

I candidati riceveranno un sostegno misto sotto forma di:

  • una sovvenzione fornita dal CINEA (coperta dalla call);
  • un prestito fornito dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) o da uno dei suoi intermediari finanziari, da richiedere separatamente e, se concesso, gestito come azione collegata alla sovvenzione.

Il bando riguarda progetti autonomi che affrontano le gravi sfide sociali, economiche e ambientali derivanti dalla transizione verso gli obiettivi climatici ed energetici dell'UE per il 2030 e l'obiettivo della neutralità climatica nell'UE al massimo entro il 2050 a beneficio dei territori dell'UE identificati nei Piani Territoriali per una Transizione Giusta.

Interventi ammissibili

Possono essere finanziati progetti relativi a un'ampia gamma di investimenti sostenibili, quali:

  • investimenti nelle energie rinnovabili e nella mobilità verde e sostenibile, compresa la promozione dell'idrogeno verde;
  • reti di teleriscaldamento efficienti;
  • ricerca pubblica;
  • digitalizzazione;
  • infrastrutture ambientali per la gestione intelligente dei rifiuti e dell'acqua;
  • energia sostenibile, efficienza energetica e misure di integrazione, comprese le ristrutturazioni e le conversioni degli edifici;
  • rinnovamento e rigenerazione urbana;
  • la transizione verso un'economia circolare;
  • il ripristino e la decontaminazione dei terreni e degli ecosistemi, tenendo conto del principio "chi inquina paga";
  • la biodiversità;
  • l'aggiornamento, la riqualificazione professionale e la formazione;
  • infrastrutture sociali, tra cui strutture di assistenza e alloggi sociali.

Lo sviluppo delle infrastrutture può anche includere progetti e soluzioni transfrontaliere che portino a una maggiore resilienza per far fronte ai disastri ecologici, in particolare quelli accentuati dai cambiamenti climatici. Dovrebbe essere favorito un approccio globale agli investimenti, in particolare per i territori con importanti esigenze di transizione.

Possono essere sostenuti anche investimenti in altri settori, se coerenti con Piani Territoriali per una Transizione Giusta approvati.

Le attività del progetto devono andare a beneficio di un territorio coperto da un Piano Territoriale per una Transizione Giusta approvato e devono essere coerenti con esso e con i settori e le aree tematiche che prevede.

Durata progettuale: tra i 24 e i 60 mesi

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando enti pubblici o privati dotati di personalità giuridica, con funzioni di servizio pubblico e con sede in uno Stato membro dell’UE.

Possono altresì partecipare le organizzazioni internazionali.

È possibile presentare domanda sia in forma individuale che in partenariato.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.459.500.000 Euro

Il budget dell'invito sarà attuato attraverso dotazioni nazionali pluriennali per Paese, che saranno esaurite nel tempo dai progetti finanziati. Per informazioni aggiornate sugli importi non ancora consumati, clicca qui e consulta l’elenco.

Il contributo massimo deve essere calcolato come percentuale della componente del prestito (15% o 25%, se il progetto riguarda attività in una regione meno sviluppata), rispettando le seguenti condizioni:

  • i prestiti richiesti direttamente alla BEI devono essere di almeno 12.500.000 Euro; la BEI copre di solito fino al 50% dei costi totali del progetto, che di norma dovrebbero quindi essere di almeno 25.000.000 Euro;
  • i prestiti richiesti attraverso gli intermediari finanziari della BEI devono essere di almeno 3.000.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

JTM-2022-2025-PSLF STANDALONE PROJECTS

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione! La call prevede diverse scadenze tra il 2022 e il 2025 Si consiglia di prenderne visione e di approfittare delle diverse opportunità per presentare il proprio progetto (Cfr. tabella a pagg. 9-10 del bando).

Leggi scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. par. 9, pagg. 18-19 del bando).

Verifica quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. par. 10, pagg. 20-21 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione delcontributo (Cfr. par. 10, pagg. 21-22 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Hai bisogno di informazioni e/o chiarimenti? Prova a cercare le tue risposte nel Manuale Online o tra le FAQ. Altrimenti puoi scrivere una mail al seguente indirizzo: CINEA-JTM- PSLF@ec.europa.eu.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.