Scadenza: 30 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Dotazione Complessiva
€ 500.000
Co-finanziamento
50%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile

Finalità

La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia è impegnata nella salvaguardia del patrimonio artistico e culturale presente sul territorio della provincia di Pistoia. Le azioni che si intendono sostenere riguardano la salvaguardia e la messa in sicurezza dei beni culturali rispetto al degrado fisico derivante dal tempo e dagli eventi calamitosi, nonché la loro valorizzazione. Inoltre, considerato che detto patrimonio costituisce un bene comune, che deve essere protetto, custodito e reso fruibile nel modo più ampio, preferibilmente anche con l’ausilio delle nuove tecnologie informatiche, la Fondazione intende sostenere altresì azioni di inventariazione, catalogazione, conservazione di archivi, cataloghi, collezioni e raccolte di opere e documenti di rilevanza storico-artistica e, in particolar modo, la loro digitalizzazione.

Interventi ammissibili

I progetti presentati all’interno del bando possono avere per oggetto il restauro, la protezione e la conseguente valorizzazione di beni mobili (tele, organi, statue, beni librari, arredi lignei…) e beni immobili, presenti sul territorio della provincia di Pistoia, sottoposti a vincolo ai sensi del D.Lgs 42/2004 (Codice Beni Culturali). Eccezionalmente, ove congruamente motivati, potranno essere presentate richieste di contributo anche per progetti riguardanti beni che, pur non essendo sottoposti a vincolo ai sensi del D.Lgs 42/2004, risultino comunque di evidente valore storico, artistico, culturale o che costituiscano un rilevante valore testimoniale per il territorio di riferimento.

Saranno altresì ammessi al bando i progetti di restauro di unità bibliografiche e archivistiche, nonché la digitalizzazione, l’inventariazione e la catalogazione elettronica di collezioni e raccolte di opere e documenti di pregio e rilevanza storico artistica. I suddetti progetti dovranno essere finalizzati a consentire una più ampia fruizione del patrimonio storico-artistico, a favorire le attività di tutela e conservazione dello stesso e a valorizzare le opere d’arte presenti sul territorio pistoiese.

I progetti dovranno esplicitare chiaramente le azioni di valorizzazione che saranno poste in essere per favorire la conoscenza e la piena fruizione dei beni da intendersi, ad esempio, come attenzione a migliorare le condizioni di utilizzo e apertura dei luoghi nel corso dell’anno.          

Le domande di contributo devono essere presentate dal proprietario del bene oggetto dell’intervento o da chi ne è in possesso sulla base di titolo giuridicamente valido, per una durata congrua rispetto all’intervento programmato.

Durata progettuale: i progetti dovranno essere realizzati entro il 31 dicembre 2024.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando:

  • gli enti pubblici;
  • gli enti ecclesiastici e religiosi;
  • gli enti del Terzo Settore;
  • le organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS).

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 500.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 50%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Presta attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale (Cfr. Art. 4, pagg. 3-4 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo(Cfr. Art. 5, pagg. 4-5 del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

Hai bisogno di ulteriori informazioni? L’Ufficio Erogazioni e Progetti della Fondazione è contattabile via mail all’indirizzo interventi@fondazionecrpt.it.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.