Scadenza: 16 gennaio 2023
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Dipartimento Protezione Civile della Regione Friuli-Venezia Giulia

Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando intende erogare contributi finalizzati al ristoro dei danni occorsi presso le sedi di attività economiche e produttive in conseguenza degli eventi metereologici che hanno colpito la Regione Friuli Venezia Giulia dal 4 al 12 dicembre 2020.

Interventi ammissibili

Sono considerati ammissibili per i contributi gli interventi rientranti nelle seguenti tipologie:

  • la delocalizzazione dell'immobile, previa demolizione dell'edificio distrutto o danneggiato e dichiarato inagibile e sgomberato con provvedimento della pubblica autorità, mediante ricostruzione o acquisto di nuova unità in altro sito dello stesso Comune o di altro Comune della medesima Regione o Provincia autonoma, qualora la ricostruzione in sito sia vietata dai piani di assetto idrogeologico, dagli strumenti urbanistici vigenti o sulla base di indagini conoscitive e studi elaborati o commissionati dalla pubblica autorità sui rischi idrogeologici ed idraulici presenti nell'area in cui insiste l'immobile distrutto o danneggiato;
  • la ricostruzione in sito dell'immobile distrutto, previa demolizione dell'immobile se necessaria;
  • il ripristino strutturale e funzionale dell'immobile nel quale ha sede l'attività o che costituisce attività;
  • il ripristino o alla sostituzione dei macchinari e delle attrezzature, danneggiate o distrutte a seguito dell’evento calamitoso;
  • l’acquisto di scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti danneggiati o distrutti e non più utilizzabili a seguito dell’evento calamitoso;
  • il ripristino o sostituzione degli impianti relativi al ciclo produttivo distrutti o danneggiati anche che si qualifichino come beni immobili ossia incorporati al suolo;
  • il ripristino o sostituzione di beni mobili registrati, distrutti o danneggiati, oggetto o strumentali all’esercizio esclusivo dell’attività economica e produttiva.

È bene tener presente che i danni subiti in conseguenza degli eventi calamitosi devono essere già segnalati con l’apposito Modulo C1: Ricognizione dei danni subiti e domanda di contributo per l’immediata ripresa delle attività economiche e produttive, inviato ai rispettivi Comuni.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando le imprese titolari delle attività economiche e produttive, ivi comprese quelle operanti nel settore agricolo, in particolare nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli, nonché nel settore della produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti della pesca, proprietarie dell’immobile sede dell’attività economica e produttiva, o proprietarie degli edifici anche residenziali o singole unità immobiliari destinate ad attività produttiva, ove l’attività economica e produttiva consista anche nella locazione di immobili.

Inoltre, per accedere al contributo, l’impresa richiedente deve, al momento dell’evento calamitoso e al momento della presentazione della domanda, a pena di inammissibilità, essere regolarmente costituite ed iscritte al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura competente per territorio.

Per ulteriori dettagli, ti invitiamo a consultare l’art. 2, pagg. 2-3 del bando.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Rimani aggiornato anche in fase di candidatura! Mentre elabori la richiesta di contributo, consulta regolarmente la pagina ufficiale del bando, dove saranno pubblicati aggiornamenti e informazioni supplementari riguardanti l’invito.

Non aspettare fino all’ultimo momento per inviare la domanda! È sempre consigliabileinviare la richiesta con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza per evitare problemi tecnici dell’ultimo minuto.

Assicurati di aver compreso correttamente le modalità di presentazione della domanda, di essere in possesso e di aver compilato tutta la modulistica da allegare alla domanda (Cfr. art. 3, pagg. 3-4 del bando). Per ulteriori informazioni, invia una mail al seguente indirizzo:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.