Scadenza: 13 maggio 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Cassa di Risparmio di Gorizia

Dotazione Complessiva
€ 110.000
Finanziamento Massimo
€5.000
Finanziamento Minimo
€1.000
Co-finanziamento
75%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile

Finalità

La Fondazione sostiene, tramite le sessioni erogative generali, le iniziative locali e l’attività ordinaria di associazioni e istituzioni non-profit del territorio.

La sessione erogativa generale, in linea con le priorità individuate dal Documento Programmatico Previsionale 2022, è destinata a iniziative e attività dei settori Volontariato, filantropia e beneficenza e Arte, attività e beni culturali.

Interventi ammissibili

Il bando intende finanziare:

  • iniziative locali di tipo culturale e sociale;
  • l’attività ordinaria di associazioni e istituzioni.

I progetti devono perseguire almeno uno dei seguenti obiettivi:

  • Obiettivi di progetti e attività del settore “Volontariato, filantropia e beneficenza”:
  • migliorare le condizioni di vita e favorire l’integrazione delle categorie sociali più deboli;
  • sostenere le iniziative di aggregazione giovanile e ricreative a favore di bambini e ragazzi;
  • promuovere iniziative che favoriscano lo scambio, anche di competenze, tra generazioni, in grado di migliorare il benessere sia giovanile sia della popolazione “tardo adulta”;
  •  stimolare la creazione di modelli imprenditoriali che valorizzino le competenze dei singoli e favoriscano l’inclusione di persone e famiglie in difficoltà economica;
  • favorire un processo di ripensamento del sistema del welfare, in un’ottica innovativa e sperimentale;
  • prevenire le condizioni di disagio socio culturale;
  • sostenere interventi di prossimità e azioni di supporto rivolte a persone fragili e in condizione di difficoltà.
  • Obiettivi di progetti e attività del settore “Arte, attività e beni culturali”:
  • promuovere e sostenere la cultura come fattore strategico di sviluppo economico del territorio e di coesione delle comunità;
  • favorire il riconoscimento e la valorizzazione delle identità culturali e del patrimonio storico-artistico locale, promuovendo la fruibilità del territorio e rendendolo attrattivo dal punto di vista turistico;
  • promuovere modelli di gestione innovativa e sostenibile del patrimonio culturale e paesaggistico esistente e di fruizione sostenibile dei beni culturali e ambientali;
  • supportare la realizzazione di eventi volti a promuovere la cultura e aventi finalità educative e didattiche, al fine di riscoprire l’arte come strumento di lettura della realtà;
  • promuovere modelli di fruizione culturale innovativi in grado di coinvolgere e stimolare le giovani generazioni.

L’iniziativa oggetto di contributo dovrà attuarsi prevalentemente nel territorio della ex provincia di Gorizia.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando gli enti:

  • che siano organizzati e formalmente costituiti, per atto pubblico o registrato o per scrittura privata autenticata;
  • che operino stabilmente da almeno due anni nel settore “Volontariato, filantropia e beneficenza” o nel settore “Arte, attività e beni culturali”;
  • che comprovino le loro esperienze, competenze e conoscenze nell’ambito del progetto proposto, al fine di garantire la realizzazione e sostenibilità dello stesso;
  • le cui attività siano direttamente collegate agli scopi istituzionali della Fondazione.

Sotto il profilo soggettivo, possono proporre iniziative alla Fondazione:

  • soggetti pubblici;
  • enti del terzo settore iscritti al Registro unico nazionale del terzo settore (RUNTS);
  • cooperative sociali;
  • imprese sociali;
  • cooperative che operano nel settore dello spettacolo, dell’informazione e del tempo libero;
  • altri soggetti di carattere privato senza scopo di lucro, con o senza personalità giuridica, che promuovano lo sviluppo economico o perseguano scopi di utilità sociale nel territorio di competenza della Fondazione per iniziative o progetti riconducibili ad uno dei settori di intervento statutari.

I progetti possono essere realizzati da un soggetto singolo o da più enti in partenariato o in rete. Si considerano progetti in rete o partenariati quelli che prevedono la presenza di almeno tre partner, oltre all’ente capofila.

Entità del contributo

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 110.000 Euro, di cui:

  • 60.000 Euro per il settore “Volontariato, filantropia e beneficenza”;
  • 50.000 Euro per il settore “Arte, attività e beni culturali”.

Contributo minimo richiedibile: 1.000 Euro

Contributo massimo richiedibile: 5.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 75%

Attenzione! All’atto della rendicontazione il costo complessivo del progetto/attività non potrà essere inferiore a 1.400 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Si consiglia la consultazione del Documento di Programmazione Pluriennale 2020-2022 e del Documento Programmatico Previsionale 2022. I progetti dovranno essere in linea con gli indirizzi, le priorità e gli obiettivi della Fondazione, pertanto è di fondamentale importanza prenderne visione, al fine di presentare un progetto vincente.

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. paragrafo “Spese ammissibili e spese non ammissibili”, pag. 3 del bando).

Leggi scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. paragrafo “Istruttoria e selezione”, pagg. 5 e ss. del bando).

Considera attentamente la sostenibilità del progetto, e quindi la capacità del progetto di mantenere i risultati raggiuti anche dopo il finanziamento. Assicuriamoci di proporre azioni che producano effetti moltiplicatori nel tempo e che non si esauriscano con il finanziamento ricevuto.

Assicurati di aver compreso le modalità di erogazione del contributo (Cfr. paragrafo “Modalità di erogazione del contributo”, pagg. 7 e ss. del bando). Possiedi le risorse necessarie per far partire il progetto?

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato (rol@fondazionecarigo.it).  

Condividi
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.