Smart e Green Economy nella provincia di Cuneo. Bando per la Pubblica Amministrazione

Scadenza
20 febbraio 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Fondazione CRC

Dotazione Complessiva
€ 577.000
Finanziamento Massimo
€ 30.000
Vai al bando
Pubblicato sulla piattaforma il 18 Gennaio 2021
-8 giorni alla scadenza del bando

Finalità

Il bando SMART E GREEN ECONOMY 2020 si pone l’obiettivo di supportare la pubblica amministrazione della provincia di Cuneo per aumentare il grado di indipendenza energetica del territorio attraverso tre linee di intervento:

  • Linea 1: realizzazione di interventi di efficientamento energetico su edifici pubblici
  • Linea 2: realizzazione di impianti fotovoltaici integrati nelle coperture di edifici pubblici finalizzati alla costituzione di comunità energetiche
  • Linea 3: monitoraggio di PAES e redazione di PAESC

Interventi ammissibili

Ogni amministrazione pubblica può richiedere il contributo a scelta su una o più delle tre line.

Linea 1 interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici: Sono ammessi i progetti di riqualificazione energetica di immobili di proprietà comunale adibiti a tutte le destinazioni d’uso.

I progetti devono prevedere interventi di riqualificazione energetica dell’involucro termico (opaco e/o trasparente) e possono comprendere interventi per la riduzione delle dispersioni per ventilazione e di miglioramento del rendimento dell’impianto sia termico che di illuminazione. (vedi il bando per i requisiti specifici)

Linea 2realizzazione di impianti fotovoltaici integrati nelle coperture degli edifici pubblici e creazione di comunità energetiche: sono ammessi alla valutazione i progetti per la realizzazione di impianti fotovoltaici integrati nelle coperture di immobili di proprietà comunale adibiti a tutte le destinazioni d’uso. (consultare il bando per i requisiti specifici)

Linea 3contributo per il monitoraggio del PAES o redazione di un PAESC:sono ammessi alla valutazione le amministrazioni comunali che alla data di richiesta di contributo abbiano aderito al Patto dei Sindaci https://www.pattodeisindaci.eu/it/ e che intendano rispettare una serie di condizioni (vedi il bando per i requisiti specifici).

Chi può partecipare

Possono presentare richiesta di contributo le Amministrazioni Pubbliche che rispettino contemporaneamente le seguenti condizioni:

Linea 1  

  • Appartenere alla Provincia di Cuneo ed essere presenti in uno degli elenchi degli allegati del DD 14 maggio 2019 ai sensi dell’articolo 30, comma 1, del decreto legge 30 aprile 2019, n.34. 
  • Che intendano utilizzare i contributi stabiliti dal DL Crescita n.34/2019, art. 30 e previsti per l’anno 2021 dalla legge 160 del 27 dicembre 2019 per interventi di efficientamento energetico di edifici di proprietà pubblica ammissibili al DD 10 luglio 2019 Tabella A dell’allegato 1 in sinergia con il contributo erogato dalla FCRC attraverso il Bando 
  • Che intendano utilizzare lo strumento di incentivazione nazionale sull’efficienza energetica attualmente in vigore denominato “Conto Termico 2.0” Decreto Interministeriale del 16 febbraio 2016.

Linea 2 

  • Appartenere alla Provincia di Cuneo ed essere presenti in uno degli elenchi degli allegati del DD 14 maggio 2019 ai sensi dell’articolo 30, comma 1, del decreto legge 30 aprile 2019, n.34. 
  • Che intendano utilizzare i contributi stabiliti dal DL Crescita n.34/2019, art. 30 e previsti per l’anno 2021 dalla legge 160 del 27 dicembre 2019 per interventi di efficientamento energetico di edifici di proprietà pubblica ammissibili al DD 10 luglio 2019 Tabella A dell’allegato 1 in sinergia con il contributo erogato dalla FCRC attraverso il Bando 
  • Che intendano costituire una comunità dell’energia rinnovabile ai sensi dell’art. 42bis del DL n. 162/2019

Linea 3 

  • Essere un’amministrazione comunale appartenente alla Provincia di Cuneo ed essere presenti in uno degli elenchi degli allegati del DD 14 maggio 2019 ai sensi dell’articolo 30, comma 1, del decreto- legge 30 aprile 2019, n.34. 
  • Avere una popolazione superiore ai 5.000 abitanti singolarmente o attraverso aggregazione di comuni 
  • Nel caso di richiesta di contributo per il monitoraggio finale aver già redatto un PAES alla data di presentazione della richiesta di contributo 

Aver aderito al patto dei sindaci

Entità del contributo

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 577.000 Euro così ripartita:

  • Linea 1: 260.000 Euro
    • La percentuale di contribuzione da parte della Fondazione sarà al massimo del 20% del costo totale del progetto
    • l’importo massimo di contributo è pari a 30.000 Euro
  • Linea 2: 260.000 Euro
    • La percentuale di contribuzione da parte della Fondazione sarà al massimo raggiungere del 70% del costo totale del progetto
    • l’importo massimo di contributo è pari a 30.000 Euro
  • Linea 3: 57.920 Euro
    • La percentuale di contribuzione da parte della Fondazione sarà al massimo dell’80% del costo totale delle spese tecniche
    • l’importo massimo di contributo è di 7.200 Euro

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

La Fondazione intende inoltre stimolare le amministrazioni pubbliche nell’adozione di procedure innovative di appalto pubbliche (Green Public Procurement) che possano portare al rafforzamento delle filiere locali per la produzione di eco-materiali impiegabili in edilizia nell’ambito degli interventi necessari al miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici pubblici. I progetti dovranno pertanto prevedere l’utilizzo di prodotti edili di provenienza locale così come previsto dal DM 11 ottobre 2017, in G.U. Serie Generale n. 259 del 6 novembre 2017 (Criteri Ambientali Minimi -Edilizia del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) criterio 2.6.5 Distanza di approvvigionamento dei prodotti da costruzione.

La Fondazione CRC supporterà i comuni aggiudicatari del contributo sulla Linea 3 nella redazione dei documenti necessari alla partecipazione al bando EUCF.

Per ciascuna linea di intervento, si consiglia di verificare tutti i requisiti richiesti dal bando, poiché differiscono gli uni dagli altri.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 577.000
Finanziamento Massimo
€ 30.000
Vai al bando
Pubblicato sulla piattaforma il 18 Gennaio 2021
-8 giorni alla scadenza del bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata