Sostegno a progetti di cooperazione internazionale con i Paesi in via di sviluppo e in via di transizione

Scadenza
7 settembre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Emilia-Romagna, L.R. 24 giugno 2002, n. 12

Dotazione Complessiva
€ 1.200.000
Vai al bando

Finalità

Con il presente bando la Regione Emilia-Romagna intende continuare e consolidare il proprio ruolo in ambito di cooperazione internazionalerilanciando la necessità di uno sviluppo condiviso e di una cooperazione che oltrepassi barriere e confini nazionali. E’ fondamentale adottare una nuova visione, che permetta di individuare risposte adeguate alle sfide, a tutto campo, che investano tutti i settori, da quello sanitario a quello economico, sociale, e anche valoriale.

Tra le nuove priorità dettate dalla necessità di combattere il Covid-19 sarà necessario prevedere programmi ancor più mirati nel settore della sanità e della prevenzione; iniziative di sensibilizzazione specifiche soprattutto per i gruppi più vulnerabili, quindi più esposti al contagio; maggior sostegno alle comunità locali per rafforzarne la resilienza e la capacità di prevenzione e reazione alla pandemia.

Il bando finanzia progetti di cooperazione internazionale nelle seguenti aree:

  • Africa
  • Territori autonomi palestinesi
  • Est-Europa

Interventi ammissibili

Per i paesi eleggibili elencati sopra sono ammissibili progetti solo nei seguenti territori:


Africa

  • Burundi
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: porre fine alla fame, realizzare la sicurezza alimentare e una migliore nutrizione e promuovere l'agricoltura sostenibile. Promozione di corrette diete alimentari per combattere la malnutrizione infantile
    • Obiettivo 3: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, in particolare la diffusione di corrette misure di igiene; azioni a favore del sistema sanitario a livello territoriale e del primary care in ambito rurale
    • Obiettivo 5: Raggiungere la parità di genere e l'empowerment di tutte le donne e le ragazze
    • Obiettivo 8: Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutti. Promuovere lo sviluppo agricolo
    • Obiettivo 13: Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze
       
  • Burkina Faso
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2:porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile assicurando anche la disponibilità di acqua
    • Obiettivo 3: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; risulta fondamentale prevedere formazione per il personale e fornire materiale medicale
    • Obiettivo 4: fornire un’educazione di qualità equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti; sono prioritarie azioni che tendano ad assicurare e promuovere l’istruzione in questo periodo molto in crisi
    • Obiettivo 5: raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze
       
  • Camerun
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; collegato a questo è anche il tema dell’acqua, chiaramente rilevante per le misure di igiene Covid-19, per prevenire la diffusione di malattie trasmissibili e strategico per i progetti a favore dello sviluppo agricolo
    • Obiettivo 3: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, in particolare la salute femminile e la diffusione di corrette misure di igiene; azioni a favore del sistema sanitario a livello territoriale e del “primary care” in ambito rurale
    • Obiettivo 4: fornire un’educazione di qualità equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti. Per i più giovani sarà importante realizzare attività per limitare la dispersione scolastica
    • Obiettivo 5: raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze
    • Obiettivo 8: incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti. Sostegno alle filiere produttive ed in particolare quelle agricole, migliorando le produzioni autoctone per renderle competitive sia a livello interno che internazionale
       
  • Campi Profughi Saharawi e Territori liberati
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; si ritengono prioritari interventi finalizzati al miglioramento del reddito familiare e al raggiungimento della sicurezza alimentare per i gruppi maggiormente vulnerabili della popolazione. Priorità per gli aiuti umanitari alimentari per la popolazione saharawi, corrisposti in tutte le forme e all’interno di tutti i progetti
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, con un’attenzione particolare incentrata sulla prevenzione dell’epidemia Covid19. Prioritario il sostegno al sistema sanitario saharawi, con particolare riguardo alle donne e ai bambini; attività di screening sanitari, vaccinazioni, sostegno alla produzione di farmaci, fornitura di piccole attrezzature mediche; prevenzione sanitaria
    • Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze favorendo empowerment e pari opportunità
    • Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti
    • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, flessibili e sostenibili, per cui si ritiene prioritario anche il sostegno alla Protezione Civile saharawi per il rafforzamento delle loro competenze e il supporto alle loro attività e strategie d’intervento. Importante anche l’avviamento di progetti e strategie finalizzate alla sostenibilità degli spazi urbani e alla resilienza della popolazione
    • Obiettivo 13: Adottare misure urgenti per combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze
       
  • Costa d'Avorio
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; in particolare sarà fondamentale altresì garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; promuovere attività di sensibilizzazione verso la popolazione e formazione agli operatori sanitari
    • Obiettivo 4: fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze
    • Obiettivo 8: incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti
       
  • Etiopia
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; si ritengono prioritari interventi finalizzati al miglioramento del reddito familiare e al raggiungimento della sicurezza alimentare per i gruppi maggiormente vulnerabili della popolazione
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, con un’attenzione particolare incentrata sulla prevenzione dell’epidemia Covid19. Prioritario anche il sostegno al sistema sanitario etiope nella gestione dei servizi alla popolazione
    • Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti, da realizzarsi attraverso il sostegno al settore dell’Educazione scolastica, formazione e informazione
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze favorendo empowerment e pari opportunità
    • Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti attraverso il sostegno alle piccole imprese, cooperative locali di donne e di giovani per attività generatrici di reddito; creazione e sostegno al reddito familiare; attività a favore dell’impresa e delle organizzazioni sindacali. Accesso al mercato di sbocco delle merci. Creazione di opportunità di lavoro, sia formale che informale, e rafforzamento della micro-imprenditoria
    • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, flessibili e sostenibili, per cui si ritiene prioritario anche il sostegno ai trasporti locali per garantire la mobilità delle persone in condizioni di sicurezza, vista la pandemia Covid19 e le esigenze di contenimento e distanziamento sociale
    • Obiettivo 13: Cambiamento climatico e le sue conseguenze, prioritari anche gli interventi finalizzati a garantire l’accesso all’acqua potabile per la popolazione, con valenza sociale, sanitaria ed economica
    • Obiettivo 16: Promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo sostenibile, fornire l'accesso alla giustizia per tutti e costruire istituzioni efficaci, responsabili e inclusive a tutti i livelli
    • Obiettivo 17: Rafforzare le modalità di attuazione e rivitalizzare il partenariato globale per lo sviluppo sostenibile
       
  • Kenya
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute ed il benessere per tutti e per tutte le età; il personale sanitario è spesso sprovvisto di materiale DPI legato all’emergenza e necessita formazione, importanti sono anche le azioni di sensibilizzazione per prevenire il diffondersi del contagio
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze
    • Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti; creare opportunità di lavoro con un’attenzione verso le persone più vulnerabili
    • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili; rafforzare i sistemi di resilienza all’interno delle comunità
       
  • Marocco
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, realizzare la sicurezza alimentare e una migliore nutrizione, promuovere l’agricoltura sostenibile
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute ed il benessere per tutti e per tutte le età; tutelare il diritto alla salute e rafforzare le attività di sensibilizzazione, prevenzione
    • Obiettivo 4: Garantire un’istruzione di qualità inclusiva e paritaria, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti; formare gli insegnanti sull’insegnamento a distanza e sulla digitalizzazione
    • Obiettivo 5: Raggiungere la parità di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze; ridurre le disuguaglianze e combattere le violenze di genere
    • Obiettivo 8: Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutti; promuovere opportunità di lavoro
    • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, flessibili e sostenibili; il tema dei migranti subsahariani e della loro accoglienza riveste grande importanza per il paese e necessita di politiche mirate
       
  • Mozambico
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; prioritaria l’applicazione di buone norme di igiene anche legate a Covid19
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età; importante rafforzare informazione e norme di igiene per prevenire il dilagare del virus
    • Obiettivo 4: fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti; supporto alla didattica anche in epoca Covid. Prioritarie anche azioni che possano avvicinarsi al bambino sia offrendo un adeguato supporto alla didattica ma anche umano, affettivo, inclusivo
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze
    • Obiettivo 8: incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti. Prioritarie le misure di sicurezza all’interno delle imprese, ed allo stesso tempo poter realizzare formazione e aggiornamenti per gli addetti tecnici che devono poter rientrare nel mercato del lavoro
    • Obiettivo 13: Combattere il cambiamento climatico e le sue conseguenze
       
  • Tunisia
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, realizzare la sicurezza alimentare e una migliore nutrizione, promuovere l’agricoltura sostenibile
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età
    • Obiettivo 4: Garantire un’istruzione di qualità inclusiva e paritaria, e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti; necessità di formazione e di adattamento alle nuove tecnologie
    • Obiettivo 5: Raggiungere la parità di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze; promuovere azioni per eliminare le diseguaglianze con lo sviluppo di microimprese femminili e combattere le violenze di genere
    • Obiettivo 8: Promuovere una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, la piena e produttiva occupazione e un lavoro dignitoso per tutti; prioritario promuovere forme di impiego anche famigliare che garantiscono l’accesso al lavoro soprattutto delle fasce più vulnerabili
    • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, flessibili e sostenibili; attenzione ai migranti che si trovano in una situazione di grande vulnerabilità
       
  • Senegal
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; collegato a questo è anche il tema dell’acqua, chiaramente rilevante per le misure di igiene Covid-19, per prevenire la diffusione di malattie trasmissibili e strategico per i progetti a favore dello sviluppo agricolo
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età con un’attenzione particolare verso le mamme, la mortalità da parto e perinatale e all’organizzazione dei servizi territoriali di salute primaria
    • Obiettivo 4: fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti; attenzione ai giovani, all’educazione e alla creazione di competenze professionali per avere sbocchi professionali ed economici
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze favorendo empowerment e pari opportunità
    • Obiettivo 8: incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti
       

Territori autonomi palestinesi
Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:

  • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; prioritari interventi finalizzati al sostegno del settore agricolo, sia sul terreno che “fuori suolo” e attività di apicoltura. Collegato a questo è anche il tema dell’acqua, chiaramente rilevante per le misure di igiene Covid-19, per prevenire la diffusione di malattie trasmissibili e strategico per i progetti a favore dello sviluppo agricolo. Importante, infine, il sostegno al turismo, quale leva per la creazione di fonti di reddito per gruppi formali e informali della popolazione
  • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età con un’attenzione particolare incentrata sulla prevenzione dell’epidemia Covid19
  • Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti; educazione sia in ordinario che in emergenza, con un focus particolare sulla formazione finalizzata alla creazione di competenze professionali utili anche alla creazione di opportunità di lavoro e di reddito per i giovani palestinesi
  • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze favorendo empowerment e pari opportunità
  • Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti attraverso il sostegno a interventi occupazionali finalizzati a ripristinare, o incrementare, il reddito familiare dei gruppi maggiormente vulnerabili della popolazione, particolarmente colpiti dalla pandemia Covid-19. Sostegno alla micro-imprenditoria e alle cooperative locali
  • Obiettivo 11: Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili, attraverso interventi di sostenibilità degli spazi urbani e politiche finalizzate alla resilienza della popolazione. Prioritario intervenire nella gestione dei rifiuti urbani realizzata attraverso attività di riuso e riciclo finalizzate, anche, alla creazione di occupazione e di reddito
     

Est-Europa

  • Ucraina
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; si ritengono prioritari interventi finalizzati al miglioramento del reddito familiare e al raggiungimento della sicurezza alimentare per i gruppi maggiormente vulnerabili della popolazione
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, con un’attenzione particolare incentrata sulla prevenzione dell’epidemia Covid19
    • Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti, da realizzarsi attraverso il sostegno al settore dell’Educazione scolastica
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze favorendo empowerment e pari opportunità
    • Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti. Importante il sostegno alla micro-imprenditoria e alle cooperative locali di giovani e di donne
    • Obiettivo 17: rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile, grazie alla creazione di partenariati forti e consolidati utili alla messa a disposizione di modelli d’intervento appropriati e sostenibili. Prioritarie le attività di istitutional building sulla Riforma delle politiche statali sulla salute e sui servizi sociali, per istituzionalizzare e rafforzare il ruolo del terzo settore nella programmazione e gestione dei servizi
       
  • Bielorussia
    Sono prioritari i progetti rientranti nei seguenti obiettivi di sviluppo sostenibile:
    • Obiettivo 2: Porre fine alla fame, raggiungere la sicurezza alimentare, migliorare la nutrizione e promuovere un’agricoltura sostenibile; si ritengono prioritari interventi finalizzati al sostegno del settore agricolo e tutti quegli interventi tesi al miglioramento del reddito familiare e al raggiungimento della sicurezza alimentare per i gruppi maggiormente vulnerabili della popolazione
    • Obiettivo 3: Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età, con un’attenzione particolare incentrata sulla prevenzione dell’epidemia Covid19 da realizzare attraverso politiche di informazione e sensibilizzazione alla popolazione. Prioritario consolidare i partenariati finalizzati al sostegno del settore sanitario bielorusso nella gestione delle principali patologie legate alle conseguenze della contaminazione nucleare dovuta all’incidente della centrale di Chernobyl
    • Obiettivo 4: Fornire un’educazione di qualità, equa e inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti, da realizzarsi attraverso il sostegno al settore dell’Educazione scolastica, formazione e informazione anche per inserimento lavorativo; piccoli interventi di ripristino di strutture scolastiche, fornitura di sussidi scolastici per un’istruzione di qualità
    • Obiettivo 5: Raggiungere l’uguaglianza di genere ed emancipare tutte le donne e le ragazze favorendo empowerment e pari opportunità
    • Obiettivo 8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti attraverso il sostegno a interventi occupazionali finalizzati a ripristinare, o incrementare, il reddito familiare dei gruppi maggiormente vulnerabili della popolazione. Importante il sostegno alla micro-imprenditoria e alle cooperative locali di giovani e di donne
    • Obiettivo 17: rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile, grazie alla creazione di partenariati forti e consolidati utili alla messa a disposizione di modelli d’intervento appropriati e sostenibili

Chi può partecipare

Possono partecipare al presente bando i soggetti della cooperazione internazionale, in particolare:

  • ONG
  • Onlus
  • Organizzazioni di volontariato
  • Associazioni di promozione sociale
  • Cooperative sociali
  • Enti locali

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva:1.200.000 Euro, così suddivisa:

  • Africa: 950.000 Euro
  • Territori autonomi palestinesi: 150.000 Euro
  • Est-Europa: 100.000 Euro

Link e Documenti

Bando

Pagina web per documenti e formulari

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

  • I soggetti devono avere sede legale ovvero sede operativa in Regione Emilia-Romagna ed essere presenti in maniera attiva nel territorio
     
  • Il soggetto proponente non deve avere in corso più di due progetti sullo stesso Paese (compresi i progetti eventuali di emergenza o strategici) alla data di chiusura del presente bando
     
  • Il budget finanziario dovrà essere compilato per attività e il numero minimo delle attività previste è pari a 3 (possono ovviamente essere previste n. attività libere e non è previsto un numero massimo di attività):
    • Attività 1 – Coordinamento. Le spese generali ed amministrative di tutto il progetto devono essere inserite all’interno di questa attività con una percentuale massima del 6% dei costi diretti delle attività
    • Attività 2 – Sensibilizzazione in Emilia-Romagna.La percentuale massima concessa per la realizzazione di questa attività è del 4,5% dei costi diretti delle attività
    • Attività 3 – libera
Dotazione Complessiva
€ 1.200.000
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata