Sostegno al rilancio, allo sviluppo e alla innovazione delle attività produttive e delle professioni con sede operativa nei comuni delle aree interne del Marmo Platano, Alto Bradano, Montagna Materana, Mercure Alto Sinni Val Sarmento

Scadenza: 30 giugno 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Basilicata

Dotazione Complessiva
€ 1.140.220
Finanziamento Massimo
€150.000
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando intende:

  • sostenere il tessuto imprenditoriale delle micro, piccole e medie imprese esistenti con sede operativa nei comuni delle aree interne del Marmo Platano, Alto Bradano, Montagna Materana, Mercure-Alto Sinni-Val Sarmento, con l’obiettivo anche di rilanciare e rivitalizzare il centro storico, finanziando programmi di investimento che abbiano la finalità di promuovere l’innovazione di prodotto e di processo delle PMI aumentandone il livello di efficienza e di adattabilità al mercato e accrescerne la competitività;
     
  • sostenere lo sviluppo di nuove attività economiche al fine di potenziare/accrescere il tessuto economico dei comuni delle aree interne del Marmo Platano, Alto Bradano, Montagna Materana, Mercure-Alto Sinni-Val Sarmento.

Interventi ammissibili

Sono ammissibili i programmi di investimento di importo pari o superiore a 10.000 Euro da realizzarsi nei territori citati.  

I programmi di investimento potranno essere compresi nelle seguenti tipologie di intervento:

  • Investimenti finalizzati ad avviare una nuova sede, ampliare/ammodernare la sede esistente e diversificare l’attività esistente;
  • investimenti finalizzati ad accrescere il livello quali-quantitativo dei prodotti e/o dei processi;
  • introduzione di adattamenti e modifiche del processo produttivo finalizzati allo sviluppo di nuovi prodotti e/o servizi;
  • interventi legati ai processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale;
  • interventi finalizzati a prevenire o presidiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19;
  • investimenti a sostegno dei processi di digitalizzazione e dell’utilizzo delle tecnologie digitali;
  • investimenti finalizzati alla razionalizzazione dei processi produttivi e al contenimento dei consumi energetici per promuovere un quadro ambientale ecosostenibile.

Attenzione! I programmi di investimento devono essere ultimati entro 12 mesi dalla data di notifica del provvedimento di concessione e comunque non oltre il 31/12/2023.

Attenzione! Il programma di investimento è da realizzare in uno dei seguenti comuni: Bella; Balvano; Baragiano; Castelgrande; Muro Lucano; Pescopagano; Ruoti, Acerenza; Banzi; Oppido Lucano; Forenza; Genzano di Lucania; Palazzo San Gervasio; San Chirico Nuovo; Tolve; Accettura; Aliano; Cirigliano; Craco; Gorgoglione; Stigliano; San Mauro Forte, Oliveto Lucano; Calvera; Carbone; Castronuovo di Sant’Andrea; Chiaromonte; Fardella; Francavilla in Sinni; San Severino Lucano; Senise; Teana; Viggianello; Castelluccio Inferiore; Castelluccio Superiore; Rotonda; Cersosimo; Noepoli; San Costantino Albanese; San Paolo Albanese; Terranova di Pollino e San Giorgio Lucano.

Chi può partecipare

Possono accedere alle agevolazioni le PMI (micro, piccole e medie imprese), compresi i liberi professionistiche intendono realizzare investimenti in sedi operative ubicate o da ubicarsi nel territorio di uno dei comuni citati.

Non è ammesso l’inoltro, da parte della stessa impresa/lavoratore autonomo, di più candidature agevolative a valere sul bando.

 

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.140.220,36 Euro

La dotazione complessiva è suddivisa per Aree e per azioni specifiche (Cfr. pag. 6 del bando):

  • 285.055,09Euro per l’Area interna Marmo Platano
  • 285.055,09Euro per l’Area interna Alto Bradano
  • 285.055,09Euro per l’Area interna Montagna Materana
  • 285.055,09Euro per l’Area interna Mercure Alto Sinni Val Sarmento

Intensità dell’aiuto in equivalente sovvenzione lordo (ESL):

a) per il regime “de minimis” di cui al Regolamento (UE) n. 1407/2013, non può superare il 65% per un valore massimo non superiore a 150.000 Euro;

b) per il regime di esenzione di cui del Regolamento UE 651/2014 (GBER) l’intensità massima di aiuto stabilita nella Carta degli aiuti a finalità regionale per l’Italia (1° gennaio 2022 – 31 dicembre 2027) – Aiuti di Stato SA.100380(2021) prevede i seguenti massimali:

  • 40% per le medie imprese e comunque non superiore a 150.000 Euro;
  • 50% per le micro e piccole imprese e comunque non superiore a 150.000 Euro.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Soffermati con attenzione su quanto esposto all’Articolo 5 - Settori di investimento non ammissibili (Cfr. pag. 6 del bando), al fine di valutare dal principio se l’investimento per cui richiedete l’agevolazione sia effettivamente ammesso.

Verificate con attenzione prima di predisporre la domanda quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Articolo 7 – spese ammissibili, pag. 8). Soffermatevi inoltre sulle spese non ammissibili.

Prestare massima attenzione ai criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di preparazione della domanda, i criteri di valutazione vi guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli aspetti della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza a quegli aspetti che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Articolo 10 - Procedura di selezione e di valutazione delle domande, pag. 14

Attenzione! Sono previsti elenchi e graduatorie differenti per ciascuna AREA e per ciascuna dotazione finanziaria.

Assicuratevi di aver compreso le modalità di erogazione del contributo. Avete risorse necessarie per far partire e gestire il progetto? Le tempistiche e le modalità di erogazione variano a seconda dell’entità del contributo (Cfr. Articolo 12 - Modalità di erogazione del contributo).

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.