Sostegno alla distribuzione di film non nazionali – sistema di sostegno automatico alla distribuzione e agli agenti di vendita (Azione 2 – Sostegno agli agenti di vendita)

Scadenza
29 ottobre 2020
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Commissione Europea - Europa Creativa - Sottoprogramma Media

Dotazione Complessiva
€ 3.500.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando

Finalità

Il presente avviso si basa sul regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce il programma Europa creativa (2014-2020). Nell’ambito dell’obiettivo specifico relativo alla promozione della circolazione transnazionale delle opere, una delle priorità del sottoprogramma MEDIA è la seguente:

  • sostenere la distribuzione nelle sale cinematografiche mediante la commercializzazione transnazionale, il branding, la distribuzione e la presentazione di opere audiovisive.

Interventi ammissibili

Azione 2 – Sostegno agli agenti di vendita

  • minimi garantiti o anticipi pagati per i diritti di vendita internazionali su film europei non nazionali ammissibili;
  • la promozione, la commercializzazione e la pubblicità sul mercato di film europei non nazionali ammissibili.

Il film dev’essere un’opera di fantasia, animazione o un documentario di durata superiore a 60 minuti e di un paese diverso da quello della distribuzione.

Il film non deve presentare contenuti alternativi (opere, concerti, spettacoli ecc.), materiale pubblicitario, pornografico o razzista né deve incitare alla violenza.

Affinché il film sia ammissibile, il suo primo diritto d’autore non dev’essere stato rilasciatoprima del 2016.

Il beneficiario disporrà di 18 mesi per realizzare il progetto.

Chi può partecipare

AZIONE 2 – SOSTEGNO AGLI AGENTI DI VENDITA

La società candidata deve essere un agente di vendita europeo che agisce in qualità di intermediario per il produttore, specializzato nello sfruttamento commerciale di un film mediante la commercializzazione e la concessione di licenze a distributori o altri acquirenti per paesi stranieri. Tutti i candidati devono essere registrati in uno dei paesi partecipanti al sottoprogramma MEDIA ed essere, direttamente o tramite partecipazione maggioritaria, cittadini di tali paesi.

Sono ammissibili solo le candidature presentate da soggetti giuridici stabiliti in uno dei seguenti paesi:

  • gli Stati membri dell’Unione europea nonché i paesi e territori d’oltremare ammessi a partecipare al programma;
  • i paesi in fase di adesione e i paesi candidati effettivi e potenziali che beneficiano di una strategia di preadesione;
  • i paesi EFTA membri del SEE;
  • la Confederazione svizzera, in forza di un accordo bilaterale da concludere con tale paese;
  • i paesi interessati dalla politica europea di vicinato, in base agli accordi quadro che ne prevedono la partecipazione ai programmi dell’Unione europea

 

Il programma è inoltre aperto ad azioni di cooperazione bilaterale o multilaterale con paesi che non partecipano al programma e con le organizzazioni internazionali attive nei settori culturali e creativi quali l’UNESCO, il Consiglio d’Europa, l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici o l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale.

Entità del contributo

La dotazione di bilancio complessiva disponibile è pari a 27.850.000 Euro. Di questi,

3.500.000 Euro sono assegnati all’azione 2.

Il contributo finanziario dell’UE non può superare il 60 % del totale dei costi ammissibili.

Link e Documenti

Pagina web con documenti e formulari

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione: il presente invito a presentare proposte è subordinato alla disponibilità dei fondi dopo l’adozione del bilancio per il 2021 da parte dell’autorità di bilancio.

Il sostegno si attua indue fasi:

1. la creazione di un fondo potenziale, che verrà calcolato in base alle prestazioni della società sul mercato europeo durante il periodo di riferimento;

2. l’attuazione dell’azione: il fondo potenziale così creato da ciascuna società deve essere reinvestito nelle attività sopra riportate.

Un fondo potenzialesarà attribuito sulla base degli ingressi ammissibili ottenuti da film europei non nazionali distribuiti dai distributori ammissibili nell’anno di riferimento indicato nell’invito a presentare proposte (2019).

Il fondo potenziale sarà a disposizione dei distributori e degli agenti di vendita per ulteriori investimenti in film europei non nazionali ammissibili.

Entro i limiti delle risorse di bilancio disponibili, il fondo potenziale sarà calcolato sulla base di quanto segue:

 

Azione 2 – Sostegno agli agenti di vendita

L’importo del fondo potenziale sarà calcolato valorizzando le attività dell’agente di vendita durante l’anno di riferimento (fase 1) e moltiplicando il numero di ingressi ammissibili approvati a titolo dell’azione 1 per un importo fisso per ingresso (fase 2). Sarà assegnato un sostegno massimo di 75.000 Euro per film.

Dotazione Complessiva
€ 3.500.000
Co-finanziamento
60%
Vai al bando
Hai bisogno di supporto?
Affidati ai nostri esperti per una consulenza personalizzata