Scadenza: 16 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Emilia-Romagna

Dotazione Complessiva
€ 50.000
Finanziamento Massimo
€5.000
Co-finanziamento
90%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

L’obiettivo del bando, nell’ottica di proseguire con la valorizzazione dei parchi e giardini della regione Emilia-Romagna, attraverso l’iniziativa ViVi il Verde, è quello di promuovere un approccio integrato alla fruizione e conoscenza del patrimonio culturale al fine di mettere in valore il capitale presente sul territorio della Regione, con una particolare attenzione ai parchi e giardini storici pubblici tutelati ai sensi del D. Lgs. 42/2004, e fornire maggiori opportunità alle comunità locali per aumentare la consapevolezza del patrimonio culturale presente sul proprio territorio ed accrescere il senso di appartenenza ad una comune base culturale, raggiungendo un pubblico sempre più ampio attraverso soluzioni accessibili e inclusive.

Interventi ammissibili

Il bando sostiene l'organizzazione e la realizzazione di una o più passeggiate patrimoniali, che prevedano iniziative riguardanti parchi e giardini storici di proprietà o in gestione dei Comuni proponenti tutelati ai sensi del D. Lgs. 42/2004. Le passeggiate dovranno consentire sia l’esplorazione del Parco/Giardino che approfondimenti culturali dello stesso e la conoscenza del patrimonio culturale eventualmente connesso e devono essere associate ad almeno una delle seguenti azioni:

  • Attività di ricerca, approfondimento e divulgazione relative alla storia del Parco/Giardino ed alla sua evoluzione (progettuale, botanica, naturalistica, funzionale, ecc.), all’utilizzazione del bene nei diversi periodi storici, al significato che i giardini hanno avuto nel tempo per la popolazione locale ed al legame che con essi si è stabilito, alla funzione sociale nel passato e nel periodo odierno;
  • Organizzazione di eventi di tipo culturale. A titolo di esempio si indicano le seguenti tipologie, non esaustive: spettacoli o performance di tipo teatrale o musicale legati alla storia e al racconto dei parchi e giardini oggetto di valorizzazione, storytelling o racconti legati agli aneddoti, alle leggende e alle storie del luogo, eventi o incontri finalizzati alla valorizzazione della storia e del significato culturale del parco/giardino.

Le attività devono prevedere obbligatoriamente azioni da realizzare in loco nel parco/giardino oggetto di valorizzazione.

Sono richieste azioni di animazione con cui si prevede di identificare, contattare e coinvolgere preliminarmente i destinatari del progetto e azioni di divulgazione e promozione finalizzate a far conoscere il progetto e i suoi obiettivi.

Tutte le attività previste dai progetti presentati devono concludersi entro il 31.12.2022.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando iComuni della Regione Emilia-Romagna che siano proprietari o abbiano in gestione Parchi o Giardini Storici tutelati ai sensi del D. Lgs. 42/2004.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 50.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 5.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 90%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Attenzione alle modalità di erogazione del contributo! Il bando prevede che esso sarà erogato in un’unica soluzione, esclusivamente a fronte della rendicontazione finale delle spese sostenute. Si consiglia pertanto di assicurarsi di essere in possesso delle risorse necessarie per far partire il progetto.

Consulta i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 7, pag. 4 del bando).

Non aspettare fino all’ultimo momento per inviare il progetto! È sempre consigliabileinviare la domanda con sufficiente anticipo rispetto alla scadenza per evitare problemi tecnici dell’ultimo minuto (es. congestione del portale web dedicato).

Hai bisogno di informazioni? Contatta i seguenti riferimenti:

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.