E’ stato adottato adottato il programma di lavoro ‘Salute’ per il 2018, che definisce le priorità e le azioni da intraprendere il prossimo anno

Salute

La Commissione europea ha adottato il programma di lavoro “Salute” per il 2018, che definisce le priorità e le azioni da intraprendere il prossimo anno.

Il bilancio complessivo per il 2018 è di oltre 62 milioni di euro, di cui il 64% è destinato alle sovvenzioni, il 24% agli appalti e il 12% ad altre azioni, compresi i premi.

Il programma di lavoro 2018 si concentrerà sul sostegno alle reti europee di riferimento per le malattie rare e complesse; sulla promozione della salute e la prevenzione delle malattie non trasmissibili; sul rafforzamento della preparazione e della risposta alle gravi minacce per la salute a carattere transfrontaliero; e sull’attuazione della legislazione dell’UE in materia di dispositivi medici.

Con un bilancio totale di quasi 450 milioni di euro per il periodo 2014-2020, il programma “Salute” è il principale strumento finanziario per il coordinamento delle politiche nel campo della salute e sostiene e integra gli sforzi degli Stati membri verso la realizzazione delle principali priorità fissate dalla Commissione. Un obiettivo specifico fondamentale consiste nel promuovere la salute e prevenire le malattie, ad esempio grazie ad un’azione comune sulle vaccinazioni, che inizierà il prossimo anno.