LEXNET: Ridurre l’esposizione ai campi elettromagnetici

Programma UE di riferimento
Settimo programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico(7PQ) nell’ambito del programma di lavoro per le tecnologie dell’informazione e della comunicazione sotto l’obiettivo “Future Networks” (reti future).

Questo obiettivo supporta lo sviluppo di future infrastrutture di rete che permettono la convergenza e l’interoperabilità di tecnologie di rete a banda larga mobili, cablate e wireless eterogenee come supporti dell’internet del futuro.

Durata
Lanciato all’inizio di novembre 2012, il progetto durerà per 3 anni.

Coordinatore

France Telecom
Orange Labs – Whist La
38 – 40, rue du Général Leclerc
92794 Issy Moulineaux Cedex 9
Referente: Joe Wiart
joe.wiart@orange-ftgroup.com

Partners

Industrie, operatori : France Telecom, Telekom Serbija, Sagemcom Broadband, Fujitsu Laboratories of Europe SME: TTI Norte, Satimo,Siradel
Centri di ricderca: CEA-LETI, iMinds, Karlsruhe Institute für Technologie
Università: Telecom ParisTech, University of Surrey, INOV, University of Cantabria, University of Montenegro, University Polytechnic of Bucharest

Altri: ALMAcg

Descrizione

I sistemi di comunicazione wireless che utilizzano i campi elettromagnetici (EMF) sono sempre più usati sia in casa che in movimento. Anche se non sono stati accertati effetti nocivi sulla salute, la preoccupazione pubblica persiste; un sondaggio Eurobarometro del 2010 ha ad esempio scoperto che il 67 % dei rispondenti pensava che i telefoni cellulari danneggiassero la salute dei cittadini.

Anche se a livello nazionale sono state portate avanti pratiche e misure studiate per minimizzare l’esposizione agli EMF, queste azioni si concentrano principalmente sulle stazioni base e i punti di accesso della rete cellulare. Questo è il motivo per cui un gruppo di 17 importanti operatori, venditori, centri di ricerca e istituzioni accademiche nel settore delle telecomunicazioni hanno recentemente lanciato LEXNET (reti future a bassa esposizione agli EMF – Low Electro Magnetics Fields Exposure Future Networks), un progetto finanziato dall’Europa volto a sviluppare meccanismi efficaci per ridurre del 50 % l’esposizione agli EMF senza compromettere la qualità dei servizi.

Il progetto definirà un indice globale di esposizione, finalizzato a valutare l’esposizione media della popolazione nello spazio e nel tempo, il quale sarà formato da fonti uplink e downlink. Il progetto identificherà inoltre futuri meccanismi, tecnologie, architetture e parametri di rete, che permetteranno la riduzione dell’esposizione umana.

Sito web di riferimento