News - 
30 Marzo 2018

Bando ISMEA 2018: primo insediamento dei giovani in agricoltura

Condividi su
healthy-apple-summer-garden.jpg
È stato appena pubblicato il bando ISMEA 2018 per ilPrimo insediamento in agricoltura. L'iniziativa dell’ISMEA, l'Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, ha l'obiettivo di facilitare l'accesso alla terra da parte dei giovani che intendono diventare imprenditori agricoli.  

Bando ISMEA 2018, cosa prevede

Il bando è articolato in 2 lotti in base alla localizzazione geografica dei terreni operazioni fondiarie:
  • lotto 1 comprende: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Veneto, Lazio, Marche, Toscana e Umbria. Le risorse disponibili per questo lotto sono pari a 35.000.000 euro;
  • lotto 2 comprende: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Le risorse disponibili per questo lotto sono pari a 35.000.000 euro;.
Le agevolazioni sono legate alla presentazione di unPiano di Sviluppo aziendale che dimostri la sostenibilità economica, finanziaria e ambientale dell'intervento in relazione allo sviluppo dell'attività agricola, articolato su un periodo di almeno 5 anni.  

Il piano di sviluppo aziendale

Il piano aziendale deve comprendere:
  • la situazione iniziale dell’azienda agricola con particolare riferimento agli aspetti strutturali ed eventualmente occupazionali, ai risultati economici conseguiti ed agli attuali sbocchi di mercato;
  • gli obiettivi individuati per lo sviluppo delle attività dell’azienda agricola;
  • i dettagli delleazioni, comprese quelle relative alla sostenibilità ambientale e all'efficienza delle risorse necessarie per lo sviluppo delle attività dell’azienda agricola, quali investimenti, formazione, consulenza.
 

Chi può presentare la domanda

La partecipazione al bando è riservata ai giovani che intendono insediarsi per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo azienda e che risultano in possesso dei seguenti requisiti:
  • età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti;
  • cittadinanza in uno degli Stati membri dell’UE;
  • residenza nel territorio della Repubblica Italiana;
  • possesso di adeguate conoscenze e competenze professionali, attestate da almeno uno dei seguenti documenti:
    • titolo di studio di livello universitario di indirizzo agrario; titolo di studio di scuola media superiore in campo agrario; esperienza lavorativa, dopo aver assolto l’obbligo scolastico, di almeno 2 anni in qualità di coadiuvante familiare ovvero di lavoratore agricolo, documentata dall'iscrizione al relativo regime previdenziale; attestato di frequenza con profitto ad idonei corsi di formazione professionale.
 

Impresa individuale

Nel caso di insediamento in impresa individuale il soggetto richiedente dovrà insediarsi quale capo azienda in una impresa individuale che, entro 3 mesi dalla data di comunicazione dell'ammissione della domanda alle agevolazioni, deve essere:
  • titolare di partita IVA in campo agricolo;
  • iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio e al regime previdenziale agricolo.
 

Società agricola

Nel caso di insediamento in società agricola, al momento della presentazione della domanda il soggetto richiedente deve risultarne socio, e la società deve:
  • essere titolare di partita IVA in campo agricolo;
  • essere iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio;
  • avere per oggetto sociale l’esercizio esclusivo delle attività di cui all’art. 2135 del codice civile;
  • recare la indicazione di “società agricola” nella ragione sociale o nella denominazione sociale;
  • non essere assoggettata ad alcuna procedura concordataria o concorsuale né avere in corso alcun procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
  • avere una maggioranza assoluta, numerica e di quote di partecipazione di soci di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non compiuti;
  • essere amministrata da soggetti di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non compiuti.
 

Presentazione delle domande

La domanda di partecipazione al bando ISMEA 2018 va presentata telematicamente attraverso il portale dedicato. La domanda può essere presentata dalle ore 12,00 del 28 marzo 2018 e fino alle ore 12,00 dell'11 maggio 2018.  
Scopri qui il catalogo dei corsi online sui fondi europei   Leggi anche:  Rimani aggiornato: Iscriviti alla nostra newsletter   La Redazione di Prodos Academy
Webinar Fondi EU - Gennaio 2022 (300 x 600 px).png