News - 
18 Luglio 2018

Diritti e Sociale. Due bandi della Commissione Europea e della National Geographic Society sul contrasto al razzismo e la documentazione dei flussi dei migranti

Condividi su
no-hate-2019922_1920.jpg
Una guida ai migliori bandi sui diritti umani e sul sociale per orientare al meglio le organizzazioni (profit e non) e le persone fisiche impegnate nel settore verso il finanziamento più adatto della propria attività. La DG Giustizia della Commissione Europea stanzia attraverso il programma REC milioni di euro di finanziamenti per le organizzazioni impegnate nel sociale che tutelano i diritti fondamentali. Inoltre, le Regioni italiane, grazie ai fondi FESR e FSE dispongono di enormi liquidità per finanziare questo tipo di attività. Non da ultimo anche molte Fondazioni private investono in modo massiccio sui progetti sociali più virtuosi. È quindi utile sapersi muovere sul terreno dei bandi e riconoscere quello che più si confà alle nostre attività. Per un percorso dedicato ai fondi europei 2014-2020 e alle tecniche per formulare progetti europei in linea con gli standard della Commissione Europea. Infatti, un progetto efficiente è un progetto sul quale la nostra attività principale può modellarsi e adattarsi. Scopri il Corso Tecniche e metodi per ideare e realizzare progetti nel sociale. Inoltre, è disponibile un pacchetto “progettazione sociale” per una conoscenza approfondita ed una redazione coerente dei progetti in materia di diritti umani. In questo secondo numero affronteremo i bandi sui diritti umani del programma REC e della Fondazione National Geographic Society. Se ti sei perso il primo articolo clicca qui.  

1. Bando per prevenire e combattere il razzismo, la xenofobia e altre forme di intolleranza - REC (Diritti Uguaglianza e Cittadinanza)

 

OBIETTIVI E PRIORITÀ DEL PROGETTO

Obiettivo generale del bando è la prevenzione e la lotta al razzismo, alla xenofobia e ad altre forme di intolleranza. Gli obiettivi principali concernono tre ambiti:
  1. migliorare le risposte ai reati di odio e ai discorsi di incitamento all'odio;
  2. sostenere le vittime dei reati di odio;
  3. prevenire l'odio promuovendo la tolleranza e la coesione sociale.
In particolare, i progetti potranno affrontare anche le specificità di particolari forme di intolleranza. Sarà valutata positivamente l’aderenza agli obiettivi e alle finalità delle attuali iniziative politiche della Commissione. Inoltre, sono incentivate le iniziative scaturenti dalle discussioni tematiche del gruppo ad alto livello sulla prevenzione e la lotta all'afrofobia e all'antigitismo. I progetti incentrati sull'obiettivo alla lettera c), devono tuttavia fondarsi su una solida conoscenza delle cause all'origine, dell'impatto e delle manifestazioni capaci di alimentare odio e intolleranza.  

ATTIVITÀ AMMISSIBILI

Il bando finanzierà progetti focalizzati su una o più delle seguenti attività:
  • sviluppo di strumenti e pratiche per migliorare le risposte ai reati di odio e incitamento all'odio, in particolare al fine di:
    • sviluppare la capacità delle autorità pubbliche, della società civile e di altri attori pertinenti;
    • Garantire sostegno e protezione alle vittime di reati di odio e di incitamento all'odio;
    • realizzare una cooperazione rafforzata tra i principali attori;
  • creare una migliore comprensione e conoscenza tra le comunità, anche attraverso attività inter-religiose e interculturali e progetti incentrati sulla costruzione di una coalizione;
  • campagne di sensibilizzazione e iniziative rivolte al pubblico in generale o a gruppi e comunità mirati.
Inoltre, sono favorevolmente accolte attività di apprendimento reciproco e lo scambio di buone pratiche tra i diversi Stati membri. La durata iniziale del progetto non può eccedere i 24 mesi.  

BENEFICIARI

Il promotore e i partner devono essere enti pubblici, organizzazioni private o organizzazioni internazionali. La domanda deve coinvolgere almeno due organizzazioni (promotore e partner). Inoltre, le organizzazioni che sono orientate al profitto possono essere soltanto partner di una no profit promotrice. Il progetto può essere sia nazionale che transnazionale.  

BUDGET DISPONIBILE

Il bando ha un budget complessivo di 4.000.000 €. Il finanziamento minimo richiedibile per ogni progetto è fissato a 75.000,00€. Inoltre, è previsto un co-finanziamento massimo dell’80%.  

TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande dovranno essere presentate entro il 4 ottobre 2018. Ai fini della validità della candidatura sarà necessario utilizzare l’e-form presente all’interno del bando.  

2. Bando “Documentare la migrazione umana”

La Fondazione National Geographic Societypromuove un bando nel sociale aperto a tutte le persone fisiche.  

OBIETTIVI GENERALI

Il Bando intende supportare progetti che concorrano a comunicare e raccontare il fenomeno della migrazione degli esseri umani. Quindi nomadi, rifugiati, migranti, vittime di tratta, esploratori, per citare alcuni esempi.  

ATTIVITÀ AMMISSIBILI

Le attività, da svolgersi attraverso processi educativi e di storytelling, devono prioritariamente:
  • documentare cause ed effetti di uno o più tipi di attuali fenomeni migratori;
  • documentare le vite dei migranti di oggigiorno, il loro viaggio e le comunità ospitanti;
  • sviluppare e testare programmi educativi o materiali di sensibilizzazione pubblica che concorrano a comunicare l’esperienza dei migranti e a stimolare la comprensione del fenomeno.
Il progetto dovrà inoltre mettere in risalto un piano di valutazione dell’impatto del lavoro proposto su particolari categorie di pubblico.  

BENEFICIARI

Particolarità di questo bando è il fatto che possono richiedere un finanziamento solo i singoli individui. Essi possono anche essere parte di una organizzazione, ma i contributi saranno assegnati ai soli soggetti proponenti. Tuttavia è loro facoltà decidere di far gestire i fondi direttamente dall'organizzazione.  

BUDGET DISPONIBILE

Il bando prevede di norma il finanziamento di 30.000,00 $ massimo per progetto. D'altronde vi è la possibilità di richiedere fino a 70.000,00 $. Si consideri che al massimo il 20% di questo budget potrà essere destinato ai compensi del promotore e dei suoi collaboratori.  

TERMINI E INFORMAZIONI UTILI

La candidatura dovrà essere inviata entro e non oltre il 3 ottobre 2018. Per candidarsi sarà necessario utilizzare il Grants Portal della Fondazione. Per maggiori informazioni si può visitare la pagina del bando.
Webinar Fondi EU - Gennaio 2022 (300 x 600 px).png