News - 
13 Settembre 2017

Conosci la lingua dell’europrogettazione?

Condividi su
pexels-photo-415078.jpeg
Comprendere il significato dei termini-chiave dell'europrogettazione per presentare proposte progettuali competitive e in linea con le richieste del bando, è il primo passo da compiere per riuscire a scrivere un progetto europeo che può risultare vincente e in linea con gli standard della Commissione europea.

I termini dei documenti ufficiali

Molto spesso, leggendo un bando europeo o consultando i portali della Commissione o quelli ministeriali e regionali, ci imbattiamo in termini quali “call for proposals”, “autorità di gestione”, “programma operativo”, “scambio di best practices”, “beneficiari” o ancora “valore aggiunto europeo”. Queste, sono solo alcune delle espressioni gergali comunemente utilizzate nei documenti ufficiali per la presentazione di proposte progettuali e che caratterizzano il linguaggio proprio dell'europrogettazione. Lo stesso termine "europrogettazione" - ormai comunemente utilizzato come sinonimo di “progettazione europea” - è un neologismo che definisce quell'insieme di attività (metodologiche e di redazione) volte ad elaborare e presentare proposte di progetto in risposta a specifici bandi pubblicati nell'ambito dei programmi tematici dell’Unione europea. La scarsa comprensione del significato della terminologia tipica di bandi e programmi è un ostacolo all'individuazione, da parte dei soggetti interessati, di opportunità di finanziamento in linea con la propria attività, e contribuisce a far percepire i fondi europei come inaccessibili e inarrivabili da parte delle realtà del territorio.

Conoscere il linguaggio specifico

Unaconoscenza adeguata dei termini specifici utilizzati nell'ambito dell'europrogettazioneci consente di acquisire gli strumenti necessari per affrontare un percorso di progettazione consapevole, strategico ed efficace, agendo su due fronti:
  • ci permette di interpretare correttamente le richieste del bando e del programma di finanziamento di riferimento, orientandoci nella definizione di un’idea progettuale coerente rispetto a priorità, obiettivi, attività finanziabili, criteri di ammissibilità, tipologie di destinatari e aspetti economici definiti;
  • ci permette di utilizzare, in fase di stesura della proposta progettuale, un linguaggio consono ad una procedura di selezione competitiva, in grado di rispondere alle aspettative del valutatore ed agevolarlo nella corretta comprensione del progetto, degli obiettivi, delle attività, dei risultati attesi e delle metodologie di intervento.

Il Glossario di europrogettazione

Per facilitare la comprensione da parte di organizzazioni pubbliche e private della terminologia specifica di bandi e progetti europei, Prodos Academy ha realizzato Il Glossariodi europrogettazione una mini-guida gratuita ai termini più utilizzati nella predisposizione della proposta progettuale e nella gestione dei progetti finanziati dall'Unione Europea. Parlare la stessa lingua del valutatore ci permette di accrescere le chance di successo del progetto.
Scopri qui il catalogo dei corsi online sui fondi europei Accedi agli Strumenti di progettazione sulla piattaforma Prodos Academy, dove potrai ascoltare i consigli pratici sulla progettazione dei nostri esperti, e consultare la guida ufficiale sulle opportunità di finanziamento dell’Unione Europea. Leggi anche:Rimani aggiornato:Iscriviti alla nostra newsletter La Redazione di Prodos Academy
Monitoraggio bandi 2.png