5 Febbraio 2018

MIUR: bando per la promozione della cultura della legalità nelle scuole

Condividi su
away-1991864_1920.jpg
Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione ha pubblicato l’Avviso pubblico “Piano nazionale per la promozione della cultura della legalitàche stanzia 2.000.000,00 di euro per il finanziamento di iniziative educative sul tema dell'educazione alla legalità, proposte da istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado.  

Attività finanziabili

I progetti proposti dovranno realizzare, nella più ampia libertà metodologica ed espressiva di docenti e studenti, percorsi di educazione e formazione interdisciplinare su almeno 1 delle seguenti tematiche:
  1. educazione alla cittadinanza attiva e al rispetto delle regole attraverso la costruzione di una rete di collaborazione tra la scuola ed enti pubblici e/o privati presenti sul territorio di riferimento che contemplino tra i propri scopi l’educazione alla cittadinanza attiva e alla legalità;
  2. conoscenza della Carta costituzionale come strumento di coesione sociale e di guida per una cittadinanza attiva e responsabile; educazione al rispetto per contrastare ogni forma di violenza e discriminazione e favorire il superamento di pregiudizi e disuguaglianze, secondo i principi espressi dall'articolo 3 della Costituzione;
  3. educazione al volontariato, all'impegno sociale e alla cultura del dono e della solidarietà;
  4. educazione alla valorizzazione del territorio e del patrimonio artistico e culturale; educazione al rispetto ed alla cura degli spazi al servizio della collettività (la scuola, gli spazi messi a disposizione degli studenti, i luoghi collettivi del quartiere di riferimento come piazze, parchi, giardini, strade, piste ciclabili, etc.);
  5. cittadinanza economica, con particolare attenzione alla normativa e alle procedure che contraddistinguono il sistema produttivo e d'impresa che opera nel rispetto della legalità, della trasparenza e dell'anticorruzione;
  6. educazione all’uso attento del linguaggio e al rispetto delle regole di convivenza civile, nei contesti di relazione linguistica scolastica (assemblee, dibattiti in classe, dialoghi anche attraverso social network, chat e whatsapp) ed extra-scolastica.
Le richieste di finanziamento non devono avere un importo superiore a 100.000,00 euro.  

Destinatari

Possono partecipare tutte le istituzioni scolastiche ed educative statali di ogni ordine e grado, singole o organizzate in reti di scuole. Ciascuna istituzione scolastica, singolarmente o come capofila di una rete che sia già costituita alla data di scadenza del presente avviso può proporre la propria candidatura con un solo progetto. La scuola che aderisca a una rete ma non ne sia capofila può proporre la propria candidatura diretta come scuola singola o capofila di altra rete.  

Presentazione delle domande

I progetti dovranno essere presentati compilando la scheda progettuale presente sulla piattaforma dedicata. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate seguendo la relativa procedura guidata, a partire dal 24 gennaio 2018 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 23 febbraio 2018. Nella homepage del portale è disponibile un manuale esplicativo della procedura.  
Scopri il corso I fondi europei 2014 – 2020. Tecniche e metodi, per sviluppare e redigere il tuo progetto europeo.   Leggi anche:Rimani aggiornato:Iscriviti alla nostra newsletter   La Redazione di Prodos Academy
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni