13 Ottobre 2017

Valorizzare il patrimonio culturale: Fari ed Isole in affitto

Condividi su
pexels-photo-247506.jpeg

Il bando

E’ stato presentato il 03/10 il terzo bando di gara Valore Paese – Farida parte dell’Agenzia del Demanio e Difesa Servizi Spa, per valorizzare il patrimonio culturale del nostro Paese. Il progetto, alla terza edizione, propone sul mercato Fari ed edifici costieri di proprietà dello Stato che dovranno essere recuperati e sottratti all'abbandono attraverso progetti imprenditoriali innovativi e sostenibili, nel rispetto della tutela e salvaguardia del territorio. Obiettivo dell’iniziativa Valore Paese – Fari è quello di dar vita in Italia ad un circuito che consenta di sviluppare una forma di turismo sostenibile, legato alla cultura dell’ambiente e del mare, anche in ottica di cooperazione tra i paesi del Mediterraneo. I principi a cui la valorizzazione degli edifici proposti deve tendere sono quelli del riuso, della tutela, della cultura, dell’ambiente e dell’ecosostenibilità.

Le strutture

Gli immobili resi disponibili sono 17. La presenza di strutture in Liguria, Marche e Veneto rappresenta una novità rispetto alle edizioni precedenti. Il portafoglio immobiliare è composto da: 9 strutture gestite dall’Agenzia del Demanio:
  • Veneto: l’Isola di San Secondo e l’Ottagono di Ca’ Roman, Laguna di Venezia (VE)
  • Liguria: Faro Semaforo Nuovo, Camogli (GE)
  • Marche: Faro del Colle dei Cappuccini, Ancona (AN)
  • Puglia: Torre Monte Pucci a Peschici (FG); Torre d’Ayala a (TA)
  • Calabria: Torre Cupo di Corigliano Calabro (CS);
  • Sicilia: Faro di Riposto, Catania; Faro di Capo Santa Croce, Augusta (SR) (in foto)
Faro di Santa Croce ad Augusta - SiciliaIl termine per il ricevimento delle domande di partecipazione è il 29/12/2017 alle ore 12:00. Per i documenti di gara consultare il sito dell'Agenzia del Demanio. 8 Fari gestiti da Difesa Servizi S.p.A.:
  • Toscana: Faro Punta Lividonia, Porto Santo Stefano (GR)
  • Calabria: Faro Punta Stilo, Monasterace (RC), Faro Punta Alice, Cirò Marina (KR); Faro di Capo Rizzuto, Isola Capo Rizzuto (KR)
  • Sicilia: Faro Dromo Caderini, Siracusa (SR); Faro Punta Marsala, Favignana (TP); Faro Capo d’Orlando, Capo d'Orlando (ME); Faro Punta Omo Morto, Ustica (PA).
Il termine per il ricevimento delle domande di partecipazione è il 28/12/2017 ore 12:00. Per la documentazione consultare il sito Difesa Servizi S.p.A. Una novità è stata introdotta rispetto alle due edizioni precedenti: nei criteri di valutazione dei progetti il peso maggiore è dato alla qualità della proposta, il 70%, e all'offerta economica potrà essere assegnato un punteggio massimo del 30%.

Le edizioni precedenti

Come riportato da Roberto Reggi, Direttore Generale del Demanio, in un'intervista al Sole 24 Ore, con le prime due gare di Valore Paese – Fari,sono state 24 le strutture che hanno generato investimenti diretti per 17 milioni di euro ed una ricaduta economica di 60 milioni. Inoltre queste iniziative porteranno un risparmio nelle casse dello Stato di 200mila euro annui per la gestione ordinaria, e canoni di affitto per 760mila euro annui.

Due progetti vincitori

Nelle edizioni precedentiIl Faro di Punta Cavazzi, ad Ustica, è stato dato in concessione ad una società immobiliare per la realizzazione di una foresteria in cui è stata prevista la realizzazione di eventi formativi e di intrattenimento aventi come tema principale il mare. Il Faro di Capo d' Orso a Maiori gestito dal WWF Oasi Soc. Unipersonale arl vedrà affiancato agli spazi dedicati all'ospitalità un osservatorio marino-costiero, un centro visite e percorsi natura.   Sulla nostra piattaforma trovi una guida alle opportunità di finanziamento dell'Unione europea per il turismo. Per restare aggiornato sui nuovi bandi e sull'offerta formativa di Prodos Academy Iscriviti alla newsletter.   La redazione di Prodos Academy    
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni