9 Gennaio 2018

Sostegno alla famiglia: finanziamento di progetti per le politiche familiari

Condividi su
support-2355701_1280.jpg
La Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Politiche della famiglia ha pubblicato un Avviso pubblico per il finanziamento di progetti afferenti il sostegno alla famiglia, articolato in diverse linee di intervento e che prevede uno stanziamento di 8 milioni di euro.  

Cosa prevede il bando

L'obiettivo primario è il sostegno di progetti, anche innovativi, volti a favorire e a consolidare la capacità d’intervento degli attori pubblici e del privato sociale per rispondere efficacemente a situazioni di fragilità e complessità familiare.  

Linee di intervento per progetti di sostegno alla famiglia

I progetti devono seguire una delle seguenti linee di intervento, a cui è destinato uno specifico ammontare dell'importo complessivo:
  1. Conciliazione dei tempi di vita tra famiglia e lavoro - 1.000.000,00 €. Per questa linea saranno finanziabili interventi di progettazione, promozione e sperimentazione di servizi e strategie per incentivare il dialogo tra datori di lavoro e famiglie, al fine di identificare e definire soluzioni vicine ai fabbisogni delle famiglie.
  2. Invecchiamento attivo e solidarietà fra le generazioni – Intergenerazionalità - 1.400.000,00 €. I progetti presentati su questa linea d’intervento devono sostenere: a) la promozione di una cultura dell’invecchiamento attivo che valorizzi l’utile contributo degli anziani alla società e all’economia b) l’integrazione e lo scambio intergenerazionale attraverso l’inclusione degli anziani (anche non autosufficienti).
  3. Sostegno alle famiglie in condizioni di fragilità - 2.200.000,00 €. Saranno considerati finanziabili interventi per tutelare la famiglia fornendo soluzioni dedicate ai target più fragili, come: genitori single, minori senza famiglia o residenti in case-famiglia, famiglie immigrate, madri o padri separati e divorziati o minori coinvolti in situazioni di fallimento adottivo.
  4. Promozione di contesti sociali ed economicifamily friendly -1.350.000,00 €. Saranno considerati finanziabili gli interventi di progettazione, promozione e sperimentazione di soluzioni che favoriscono il miglior collocamento e sostegno alla famiglia nel mercato dei servizi.
  5. Inclusione sociale dei minori e dei giovani - 1.000.000,00 €. Sono finanziabili interventi di sensibilizzazione, informazione e formazione, indagini conoscitive dedicate, e sperimentazione d’interventi di mobilitazione dei giovani verso una partecipazione attiva della vita sociale.
  6. Sostegno ai minori vittime di violenza assistita, agli orfani di crimini domestici e alle loro famiglie affidatari- 1.050.000,00 €. Saranno considerati finanziabili i progetti in grado di promuovere e sviluppare presìdi e servizi di informazione e sostegno in favore delle famiglie affidatarie dei minori, nonché di assicurare misure di assistenza, consulenza e di sostegno dei minori vittime di violenza assistita e degli orfani di crimini domestici, tenendo conto delle loro specifiche necessità.
 

Beneficiari

Le proposte progettuali possono essere presentate da:
  • enti locali, in forma singola o associata;
  • enti pubblici territoriali e non territoriali;
  • enti che abbiano una delle forme giuridiche di cui all’art. 4 del decreto legislativo 3 luglio n. 2017, n. 117 (Codice del Terzo settore), operanti nei settori d’interesse delle linee d’intervento previste dal bando.
Questi soggetti possono partecipare di concerto, d’intesa o in forma consorziata. Le proposte progettuali, da parte dei soggetto ammessi, possono essere presentate sia in qualità di proponente singolo, sia in ATS (Associazione Temporanea di Scopo) su più linee d’intervento. È esclusa la presentazione da parte di un soggetto proponente di più proposte progettuali nell'ambito di una stessa linea d’intervento. Inoltre, la medesima proposta non può essere presentata per più linee di intervento.  

Finanziamento del progetto

Il finanziamento richiesto deve essere compreso tra i50.000,00 e i 250.000,00 euro,e garantirà l'intero costo della proposta. L'iniziativa progettuale deve avere una durata di 18 mesi. L’importo del finanziamento verrà erogato in3 tranche:
  • 30% del finanziamento concesso, previa formale richiesta sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto beneficiario, da presentarsi entro 60 giorni successivi alla comunicazione di inizio attività
  • 50% del finanziamento dopo 9 mesi calcolati dalla data di avvio delle attività
  • saldo del finanziamento concesso, previa formale richiesta sottoscritta dal legale rappresentante, da presentarsi entro 60 giorni dalla data di chiusura del progetto.
Le proposte dovranno essere consegnate entro il 28 febbraio 2018 in busta chiusa e sigillata, all'indirizzo: Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia, Servizio conservazione, informatizzazione e ricerca della documentazione – Via dell’Impresa 90, 00187 Roma.  
Leggi anche:  I fondi europei 2014 - 2020. Tecniche e metodi: Scopri il corso per sviluppare e redigere il tuo progetto.   Rimani aggiornato: Iscriviti alla nostra newsletter   La Redazione di Prodos Academy
Scopri le funzionalità avanzate
  • Schede bando complete
  • Monitoraggio personalizzato
  • Salvataggio ricerche
  • Aggiornamento quotidiano
Prova gratis per 7 giorni