RescEU: un nuovo sistema europeo di risposta alle catastrofi naturali

catastrofi-naturali

La Commissione europea ha presentato i suoi nuovi ambiziosi piani per rendere più efficace la capacità dell’Europa di contrastare le catastrofi naturali.

La proposta occupa una posizione di primo piano nel programma del Presidente Juncker per un’Europa che protegge. L’iniziativa è stata elaborata sulla scia della serie di catastrofi naturali più complesse e frequenti che ha gravemente colpito molti paesi europei negli ultimi anni.

Un elemento fondamentale della proposta è costituito da RescEU, una riserva europea di capacità di protezione, di cui fanno parte ad esempio gli aerei da utilizzare contro gli incendi boschivi, i sistemi speciali di pompaggio, le squadre di ricerca e soccorso in ambiente urbano, gli ospedali da campo e le unità mediche di pronto intervento.

Queste capacità, che andranno ad integrare le risorse nazionali, saranno gestite e mobilitate dalla Commissione europea per aiutare i paesi colpiti da catastrofi, quali inondazioni, incendi boschivi, terremoti e epidemie. Soltanto nel 2017, più di 200 persone sono morte a causa delle catastrofi naturali che hanno colpito l’Europa e più di un milione di ettari di foreste è andato distrutto.

La proposta della Commissione si articola attorno a due filoni d’azione complementari, volti a i) rendere più efficaci le capacità di risposta collettiva a livello europeo e ii) migliorare le capacità di prevenzione e preparazione