Bando per attività di sviluppo e/o commercializzazione di servizi turistici inerenti al turismo rurale

Scadenza
3 settembre 2021
Archiviato

PROGRAMMA/ENTE DI FINANZIAMENTO

Regione Umbria

Dotazione Complessiva
€ 1.000.000
Finanziamento Massimo
€ 200.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio
Richiesta media/consolidata esperienza nella progettazione.

Finalità

Il bando definisce le modalità per il sostegno di forme di cooperazione tra diversi operatori del settore agricolo, forestale, agroalimentare, turistico e altri soggetti che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi e delle priorità della politica di sviluppo rurale: competitività dell‘agricoltura; gestione sostenibile delle risorse naturali; sviluppo equilibrato delle zone rurali.

Il bando si articola in tre tipologie di intervento che, ognuna per la sua specificità, intendono dare una riposta all’esigenza delle piccole o piccolissime aziende che operano in Umbria di organizzarsi per ridurre i costi di produzione e per promuovere e commercializzare i propri prodotti in forma collettiva.

 

Interventi ammissibili

Il bando si propone di favorire la creazione e/o lo sviluppo di partenariati aventi carattere di stabilità tra piccoli operatori agrituristici e del turismo rurale, tour operator, altri soggetti privati che operano nel campo della valorizzazione turistica del territorio, al fine di creare offerte turistiche, mettere in rete, promuovere e commercializzare i servizi di turismo rurale. All‘interno dell‘azione particolare attenzione sarà rivolta alla promozione di un turismo consapevole e sostenibile nelle aree della rete Natura 2000 così da coniugare la conservazione e il potenziale economico delle risorse naturali tutelate.

Sono ammissibili al sostegno le seguenti spese:

  • Spese propedeutiche alla predisposizione del progetto:
    • costi per tecnici accreditati nel SIAN per la preparazione e presentazione della domanda di aiuto e delle domande di pagamento nella misura massima del 5% dei costi effettivamente rendicontati;
  • Spese di gestione e coordinamento esclusivamente per il lavoro prestato dal personale dipendente del beneficiario, per la progettazione e realizzazione delle attività promozionali oggetto del sostegno, nella misura massima del 20%;
  • Spese per studi di fattibilità, elaborazione di strategie di sviluppo e marketing,nella misura massima del 30%;
  • Spese per costi di promozione, materiale pubblicitario (cartaceo, on line, radiofonico, televisivo…) esclusivamente per le iniziative di valorizzazione dell’offerta turistica dei partecipanti al partenariato;
  • Spese per la commercializzazione dei prodotti dei partecipanti tramite iniziative/eventi, itinerari/pacchetti turistici.

Le strutture ricettive dei piccoli operatori facenti parte dei partenariati devono trovarsi nelle aree rurali della Regione Umbria. Sono esclusi dai partenariati i piccoli operatori le cui strutture ricettive siano ubicate fuori dall'area del programma, ed in particolare nel centro urbano di Perugia e centro urbano di Terni.

Chi può partecipare

Possono presentare domanda di finanziamento:

  • Imprese
  • Enti privati
  • Associazioni

Il bando richiede la creazione di una forma di cooperazione, costituita tra almeno due piccoli operatori del settore agrituristico, turistico e dei servizi ad essi connessi.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.000.000 di Euro

Contributo massimo per progetto: 200.000 Euro

Quota di cofinanziamento: 70% delle spese ammissibili

La quantificazione del tetto di spesa ammissibile è calcolata sul numero dei posti letto offerti dai piccoli operatori agrituristici e turistici partner, limitatamente alle unità produttive ubicate nel territorio regionale. Il massimale che può essere riconosciuto viene calcolato sulla base della localizzazione, definita dal PSR per l’Umbria 2014-2020 (allegato A-1), delle singole imprese aderenti al partenariato.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Gli aiuti previsti dalla sottomisura 16.3.3 sono concessi in regime de minimis. Ai fini del calcolo del massimale previsto dal Regolamento de minimis si considerano tutti gli aiuti concessi al beneficiario ai sensi del Reg. 1407/2013 nell’esercizio considerato e nei due esercizi fiscali precedenti. L’aiuto de minimis viene considerato concesso nel momento in cui all’impresa è riconosciuto il diritto di percepire l’aiuto (notifica di concessione contributo).

I progetti proposti vengono selezionati sulla base dei criteri di selezione riportati a pag. 5 del bando, pertanto si consiglia di prestarvi massima attenzione nel momento della scrittura della proposta progettuale.

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.

Dotazione Complessiva
€ 1.000.000
Finanziamento Massimo
€ 200.000
Co-finanziamento
70%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio
Richiesta media/consolidata esperienza nella progettazione.
Condividi
Registrati e consulta tutti i bandi aperti