Scadenza: 7 settembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno

Dotazione Complessiva
€ 50.000
Finanziamento Massimo
€15.000
Co-finanziamento
80%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Facile

Finalità

La Fondazione CR Foligno nell’ambito dei propri indirizzi programmatici (Documento Programmatico Triennale 2021- 2023) alla luce di quanto emerso dai diversi approfondimenti con il territorio, ha evidenziato i temi della conservazione dei beni mobili sottoposti a tutela ai sensi del “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio”, di rilevante valore storico e culturale, presenti sul territorio dei Comuni dove opera la Fondazione. Ciò sul presupposto che il patrimonio artistico è un valore da preservare contro le ingiurie del tempo e dell’incuria; esso rappresenta non solo una eredità da tramandare alle generazioni future ma anche l’identità culturale che ci contraddistingue.

Interventi ammissibili

I progetti presentati all’interno del bando potranno avere per oggetto il recupero e/o restauro di beni mobili (tele, organi, statue, superfici decorate dell’architettura, beni librari, arredi lignei…) sottoposti a tutela per i quali siano stati predisposti progetti definitivi/esecutivi (autorizzati dalle competenti Soprintendenze da non oltre cinque anni).

Le proposte progettuali dovranno esplicitare chiaramente le azioni di valorizzazione che saranno poste in essere per favorire la conoscenza e la piena fruizione dei beni una volta recuperati e restaurati, da intendersi, ad esempio, come l’attenzione a migliorare le attuali condizioni di utilizzo e apertura dei luoghi in cui tali beni sono collocati per attrarre tutte le tipologie di pubblico, oppure la volontà di inserire i beni oggetto di intervento in specifici programmi di promozione turistica presenti sul territorio.

Verrà data preferenza a:

  • proposte che prevedano un piano programmatico di manutenzione dell’opera;
  • la costituzione di una rete di partenariato.

Ambito territoriale: i progetti dovranno avere una ricaduta esclusiva in uno o più dei territori di competenza della Fondazione:

  • Bevagna;
  • Cannara;
  • Foligno;
  • Gualdo Cattaneo;
  • Montefalco;
  • Nocera Umbra;
  • Trevi;
  • Spello;
  • Valtopina.

Durata progettuale: max 18 mesi

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando esclusivamente i seguenti soggetti:

  • Enti locali;
  • Enti religiosi;
  • Associazioni, Fondazioni, Comitati ed altri enti senza scopo di lucro (la cui costituzione sia antecedente al 31-12-2019).

Attenzione! Tali enti, per partecipare al bando, devono prevedere come oggetto sociale la tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio storico ed artistico e disporre del bene oggetto d’intervento in qualità di proprietari o di delegati autorizzati dall’ente proprietario avente i requisiti previsti dal Regolamento “Attività Istituzionale” presente sul sito della Fondazione CR Foligno.

Non è obbligatoria la presenza di soggetti partner, ma saranno privilegiati nella valutazione i progetti presentati da una rete di soggetti.

Ciascun soggetto proponente non potrà partecipare a più di un progetto.

Sono escluse nella qualità di soggetto proponente le persone fisiche.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 50.000 Euro

Contributo massimo per progetto: 15.000Euro

Quota di cofinanziamento: 80%

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Assicurati di aver compreso le modalità di presentazione delle domande (Cfr. par. 8.2, pag. 8 del bando). Le domande dovranno essere inviate tramite procedura on line Rol. Per poter presentare la domanda di contributo è necessario il preliminare accreditamento del soggetto richiedente sulla piattaforma Rol, (richieste e rendicontazione on line). Tale fase si può perfezionare tramite apposito collegamento presente nel sito internet www.fondazionecarifol.it alla sezione “Bandi e Contributi”. Qualora non già effettuato, l’accreditamento dovrà avvenire entro e non oltre le ore 17.00 del 07/09/2022. Si consiglia di consultare preliminarmente le Istruzioni per la procedura di accreditamento. È possibile presentare domanda entro il 15 settembre 2022.

Consulta scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. par. 5, pagg. 5-6 del bando).

Attenzione! Il contributo della Fondazione verrà erogato ad avvenuta realizzazione del progetto stesso, pertanto accertati di possedere le risorse necessarie per far partire la tua idea progettuale.

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato (tel.: (+39) 0742 357 035; email: info@fondazionecarifol.it).

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.