Investimenti per la trasformazione, commercializzazione e/o lo sviluppo dei prodotti agro alimentari – EURI

Scadenza: 19 dicembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Umbria

Dotazione Complessiva
€ 5.338.399
Co-finanziamento
75%
Vai al bando
Bando scaduto
Livello difficoltà bando
Intermedio

Finalità

Il bando mette in azione investimenti rivolti ad imprese agro-industriali con l’obiettivo di rafforzare l’integrazione tra il comparto agricolo e agro industriale e intende pertanto promuovere iniziative finalizzate al potenziamento e alla valorizzazione delle filiere produttive presenti sul territorio umbro, limitatamente ai prodotti compresi nell’Allegato 1 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea con l’esclusione dei prodotti della pesca.

Interventi ammissibili

Il bando intende sostenere progetti che dimostrino, con l’introduzione degli investimenti aziendali, il conseguimento degli obiettivi previsti dal bando finalizzati a sostenere lo sviluppo economico e sociale nelle zone rurali, a contribuire ad una ripresa economica resiliente, sostenibile e digitale in linea con gli obiettivi agro-climatico-ambientali perseguiti dall’art. 58 bis del Reg. (UE) n. 1305/2013 ed in coerenza con gli Obiettivi trasversali (Clima, Ambiente e Innovazione).

Sono ammissibili le seguenti tipologie di investimento:

  • Per il conseguimento degli Obiettivi agro-climatico-ambientali perseguiti dall’art. 58 bis del Reg. (UE) n. 1305/2013:
  • Impianti volti a valorizzare gli scarti della filiera agro alimentare, a ridurre gli sprechi alimentari e ad aumentare il tempo di vita dei prodotti (shelf life);
  • Impianti per l’introduzione di nuovi modelli sostenibili di packaging (smart packaging) che prevedano anche l'utilizzo di materiali riciclati;
  • Impianti volti a favorire i processi di automatizzazione del sistema logistico;
  • Impianti che consentano di ridurre l’uso della risorsa idrica nei processi di trasformazione dei prodotti;
  • Per il conseguimento degli Obiettivi di innovazione e digitalizzazione delle imprese agro-alimentari:
  • Introduzione di tecnologie digitali per supportare i processi decisionali inerenti alle strategie produttive (Decision Support Systems –DSS);
  • Introduzione di sistemi informatizzati di rintracciabilità dei prodotti.

Attenzione! Il prodotto ottenuto dalla trasformazione può non essere un prodotto elencato nell’Allegato I del Trattato CE: in tal caso il finanziamento sarà concesso in regime de minimis. Eventuali prodotti non compresi nell’Allegato I del Trattato CE possono essere inclusi in entrata a condizione che siano marginali e necessari alla trasformazione.

Gli interventi devono essere conclusi entro e non oltre i 12 mesi successivi alla data di comunicazione di ammissione agli aiuti.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando le imprese, singole o associate, che svolgono attività di trasformazione, commercializzazione e/o lo sviluppo di prodotti agricoli elencati nell'Allegato I del Trattato CE con l’esclusione dei prodotti della pesca a condizione che l’unità produttiva in cui viene realizzato l’intervento ricada nel territorio regionale.

L’impresa, al momento della presentazione della domanda, deve avere sede legale in Umbria o almeno un'unità locale ubicata in Umbria con codice di attività primaria ATECO, per la sede principale o per l’unità locale, 10, 11, 12, 46.2 e 46.3, oltre ai consorzi ed alle cooperative, con codice ATECO 01, che trasformano e commercializzano i prodotti dei soci.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 5.338.399,59 Euro

Quota di cofinanziamento: 75%

Limiti minimi e massimi per gli investimenti finanziati:

  • 50.000 Euro quale limite minimo del costo totale dell’investimento ammissibile;
  • 500.000 Euro quale limite massimo del costo totale dell’investimento ammissibile.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Allegato I del Trattato CE

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Consulta scrupolosamente i criteri di selezione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di selezione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 12, pagg. 12-14 del bando).

Assicurati di aver compreso le modalità di presentazione delle domande di pagamento (Cfr. Art. 19, pagg. 19 e ss. del bando).

Attenzione! Il beneficiario, con la sottoscrizione della domanda di sostegno si impegna, tra l'altro, a rispettare tutti gli impegni ed in particolare a mantenere la destinazione d’uso, la funzionalità, l’utilizzo, la titolarità e la localizzazione degli investimenti finanziati per 5 anni dalla data con la quale la Regione autorizza l’OP-Agea al pagamento del saldo del sostegno (Cfr. Art. 21, pag. 23 del bando).

È sempre consigliabile prendere contatto diretto con l’Ente finanziatore, ti aiuterà a comprendere se il tuo progetto possiede le giuste caratteristiche per essere finanziato:

Le risposte alle richieste di carattere generale, presentate in tempo utile, saranno fornite mediante pubblicazione in forma anonima sotto forma di FAQ, consultabili all’indirizzo internet http://www.regione.umbria.it/agricoltura/misura04.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.