Salvaguardia sanitaria per allevamenti suinicoli allo stato brado o semibrado

Scadenza: 19 dicembre 2022
Archiviato

Programma/Ente di finanziamento

Regione Umbria

Dotazione Complessiva
€ 1.500.000
Co-finanziamento
40%
Vai al bando
Bando scaduto

Finalità

Il bando ha lo scopo di incentivare interventi finalizzati alla salvaguardia degli allevamenti suinicoli allo stato brado o semibrado da patologie di natura sanitaria.

Interventi ammissibili

Il bando sostiene gli imprenditori agricoli che intendono realizzare, nei propri allevamenti suinicoli allo stato brado o semibrado, specifiche misure di biosicurezza mediante la realizzazione di idonei sistemi di recinzione (recinzioni doppie con adeguata capacità di resistere alle pressioni esercitate dai cinghiali) che prevengano il contatto degli animali allevati con i cinghiali.

Il sostegno è accordato soltanto ai progetti che dimostrano che con l’introduzione degli investimenti aziendali conseguono gli obiettivi generali e i rispettivi obiettivi specifici di seguito elencati:

  • Miglioramento delle prestazioni aziendali
  • Miglioramento delle prestazioni economiche;
  • Miglioramento delle prestazioni sociali;
  • Miglioramento produzioni delle prestazioni in termini di qualità delle produzioni;
  • Miglioramento delle prestazioni in termini di condizioni di vita e lavoro degli addetti;
  • Miglioramento delle condizioni di igiene e di benessere degli animali;
  • Azioni di protezione degli allevamenti dai danni che possono subire a vario titolo (fauna selvatica, predatori, avversità atmosferiche);
  • Miglioramento della sostenibilità delle aziende
  • Miglioramento della sostenibilità in termini di gestione del ciclo biologico delle produzioni;
  • Miglioramento della sostenibilità in termini di conservazione dei suoli;
  • Miglioramento della sostenibilità in termini di riduzione degli input chimici.

Gli interventi dovranno essere conclusi entro e non oltre 6 mesi dalla data di comunicazione di ammissione agli aiuti.

Chi può partecipare

Possono partecipare al bando gli agricoltori, persone fisiche e giuridiche costituite in una delle forme previste dal codice civile, ivi comprese le cooperative, che esercitano la propria attività ai sensi dell’articolo 2135 c.c., iscritti alla CCIAA, con sede legale in Umbria o con unità locali ubicate in Umbria.

Entità del contributo

Dotazione finanziaria complessiva: 1.500.000 Euro

La percentuale di sostegno, applicata alla spesa ritenuta ammissibile al finanziamento, è pari al 40% e può essere aumentata:

  • del 10%, per i giovani agricoltori;
  • del 10% per investimenti ricadenti nelle aree montane e nelle aree con vincoli naturali significativi diversi dalle zone montane.

Per gli interventi finanziati, il bando fissa i seguenti limiti:

  • 10.000 Euro quale spesa minima ammissibile a finanziamento;
  • 200.000 Euro quale spesa massima ammissibile a finanziamento.

Link e Documenti

Pagina web per formulari e documenti

Bando

Si consiglia di consultare regolarmente il sito web ufficiale del bando per gli aggiornamenti e le informazioni addizionali.

Consigli degli esperti

Verifica con attenzione quali sono i costi ammissibili, cioè tutti quei costi che possiamo imputare nel budget di progetto (Cfr. Art. 11, pagg. 9 del bando).

Consulta scrupolosamente i criteri di valutazione adottati dall’Ente per valutare le proposte progettuali. La lettura preliminare dei criteri ti aiuterà a capire se il tuo progetto possiede le caratteristiche per aggiudicarsi il contributo. Nella fase di scrittura i criteri di valutazione ti guideranno per capire la lunghezza e l’importanza che sarà necessario dare ai singoli paragrafi della proposta progettuale. Dovrò dare maggiore rilevanza ai paragrafi che si riferiscono ai criteri di valutazione che hanno maggior punteggio perché sono quelli su cui si baserà la valutazione del progetto (Cfr. Art. 12, pagg. 13-15 del bando).

Rimani aggiornato anche in fase di candidatura! Mentre scrivi la proposta progettuale, consulta regolarmente la pagina ufficiale del bando, dove saranno pubblicati aggiornamenti e informazioni supplementari riguardanti l’invito.

Condividi

Tutti i contenuti riportati su questo sito web sono di proprietà esclusiva della società Obiettivo Europa s.r.l. e sono protetti dal diritto d'autore e dal diritto di proprietà intellettuale.

È assolutamente vietato copiare, pubblicare o ridistribuire in qualsiasi forma e con qualsiasi strumento i contenuti delle schede bandi o qualsiasi altro testo presente su questo sito, se non previa espressa autorizzazione dalla Società titolare dei diritti d'autore e di proprietà intellettuale.